International Ocean Film Tour 2019: da aprile le serate in Italia

International Ocean Film Tour 2019

L’International Ocean Film Tour 2019, la più importante rassegna cinematografica dedicata al mondo degli oceani, torna in Italia, per la sua 6^ edizione, a partire dalla première che si terrà a Trieste l’11 aprile 2019. Come ormai da format consolidato, il programma di ogni serata dell’International Ocean Film Tour 2019 si articola su un numero variabile da 5 a 7 cortometraggi per una durata complessiva di circa 2 ore: storie avventurose e affascinanti si alternano a peripezie di sport acquatici ed entusiasmanti documentari sull’ambiente, un mix variopinto sul fantastico mondo dei mari, che deve essere protetto.

International Ocean Film Tour 2019: le date

L’International Ocean Film Tour 2019 Volume 6 prende il via il prossimo marzo in Germania, per poi proseguire per una lunga tournée in 14 paesi in tutto il mondo, con oltre 150 appuntamenti. Il programma di ogni serata include, oltre alla proiezione dei film, la moderazione e un gioco a premi, per una durata complessiva tra le 2,5 e le 3 ore. In molte città, l’International Ocean Film Tour verrà accompagnato da organizzazioni ambientaliste e di attivisti, che daranno informazioni su ciò che ognuno di noi può fare per la protezione dei mari nel mondo.

11/04/2019 – 20:30 Trieste – Cinema Ambasciatori
12/04/2019 – 20:30 Verona – Teatro Stimate
13/04/2019 – 20:30 Torino – Cinema Ambrosio
14/04/2019 – 20:30 Genova – Cinema Corallo
15/04/2019 – 20:30 Milano – Orfeo Multisala
09/05/2019 – 20:30 Bozen/Bolzano – Filmclub Capitol

International Ocean Film Tour 2019: il programma

Fedeli al motto “Adventure. Action. Ocean Life“, l’International Ocean Film Tour 2019 Vol. 6 vi porta divertimento e immagini mozzafiato, ma allo
stesso tempo ci tiene a sensibilizzare gli spettatori. Il volto del tour di quest’anno è l’apneista, ballerina e regista Julie Gautier, per la quale l’acqua è sia luogo di lavoro che palcoscenico.

Al momento il programma vede già confermati i seguenti titoli:

JULIE

Se si è cresciuti all’Isola della Riunione con un padre che fa pesca subacquea, scorre di certo il mare nelle tue vene. Il mare è la casa dell’apneista Julie Gautier. Ma le sue passioni sono di stampo creativo, come la regia dei film e la danza. Grazie a inquadrature strabilianti, Julie unisce il mondo della danza a quello dell’apnea in una forma espressiva unica. In JULIE incontriamo una donna che ha trovato la sua voce creativa sotto la superficie del mare.

700 SHARKS

Da bambino, Laurent Ballesta non giocava agli Indiani, ma sognava di essere come il suo idolo: Jacques Cousteau, regista e pioniere della ricerca marina. Detto, fatto: Ballesta è oggi un biologo marino e uno dei fotografi sottomarini più rinomati al mondo. In 700 SHARKS, Ballesta ci porta sull’atollo Fakarava, nell’Oceano Pacifico. Là, il francese conduce ricerche da quattro anni sulla caccia allo squalo grigio nelle profondità dell’Oceano.

CHASING THE THUNDER

Da dieci anni, la nave Thunder ottiene, indisturbata e in maniera illecita, un profitto che vale milioni. Ora, però, i protettori dei mari Sea Shepherd le stanno alle calcagna. I capitani della nave di attivisti Bob Barker e Sam Simon la seguono per 10.000 miglia marine in acque internazionali, per poter fermare l’azione di questi bracconieri. CHASING THE THUNDER è un thriller in alto mare, una caccia lungo tre oceani, in cui il team internazionale di protettori dei mari, costituito da volontari, entra regolarmente in collisione con la pesca illegale.

ANDY IRONS – KISSED BY GOD

A prima vista, la vita di Andy Irons sembra incarnare l’American Dream in chiave surf. Figlio di due hawaiani per adozione di umili origini, il suo talento per le onde salta ben presto agli occhi. In KISSED BY GOD, incontriamo un atleta straordinario, che cambiò per sempre il mondo del surf e che nella vita come sulla sua tavola era in competizione prima di tutto con sé stesso.

Negli anni Novanta, Andy Irons si aggregò ben presto, insieme al fratello Bruce, ai young wild, che impazzavano alle Hawaii e non si lasciavano sfuggire nessuna coppa e nessun party. Mentre il suo avversario e amico Kelly Slater affronta le gare con metodo e sobrietà, Irons è un vero e proprio enfant terrible. Non solo non si può domare il suo talento, ma nemmeno i suoi capricci. Eppure, dietro a questa facciata si cela tutt’altro: Irons soffre di un disturbo maniaco-depressivo, che lo fa passare da voli pindarici atletici a picchi di depressione. KISSED BY GOD non è solo il ritratto intenso di un surfista, ma anche la storia avvincente di un atleta molto amato, che fino alla sua tragica morte andò oltre i suoi limiti e quelli del suo sport.

SURFER DAN

Attenzione, emicrania da congelamento: nel bel mezzo di una tempesta invernale, le onde del Lago Superiore sono le migliori. E poi sbuca Dan Schetter tra i flutti per fare quello che, per sua stessa ammissione, la vita lo ha destinato a fare: cavalcare le onde tra i banchi di ghiaccio! Poiché niente schiarisce le idee come un salto nell’acqua gelida. Proprio la cosa giusta da fare se, come Dan, avete rinunciato all’alcol. Da sobri, SURFER DAN ci porta tra le onde gelide e mostra che una vita da surfisti può anche esistere senza palme, abbronzatura e soprattutto senza scuse.

BLOWN AWAY

Due appassionati di musica issano le vele a suon di musica: Dopo l’università, i tecnici del suono Hannes e Ben volevano scoprire il mondo – Marianne è la perfetta compagna di viaggio. Con una barca a vela di 9 metri e ben poca esperienza di navigazione, i due giovani si improvvisano marinai e salpano da Sidney in direzione Berlino – non senza dietrofront e fermate intermedie. Per quattro anni e mezzo, Hannes e Ben Häfen navigano in 31 paesi. Il loro scopo: accogliere il maggior numero di musicisti lungo il tragitto, così da unire il mondo tramite la musica. Con questo sfondo musicale, persone senza un vero motivo di incontro diventano conoscenti.. Un’avventura in barca a vela con un soundtrack live, che fa davvero venire voglia di viaggiare!

> Per i film delle precedenti edizioni puoi cliccare qui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA