La via degli Abati da Pavia a Pontremoli

Via degli Abati

 

Conosciuta anche come Via Francigena di Montagna, la Via degli Abati che da Pavia conduce fino a Pontremoli è un antico cammino. Era conosciuto fin dall’epoca del Regno Longobardo come strada di comunicazione percorsa sia dai pellegrini che scendevano dal nord Europa verso Roma lungo le diverse diramazioni della Via Francigena (qui la nostra guida al cammino lungo la via Francigena) che dagli abati e monaci dell’abbazia di San Colombano di Bobbio, vero snodo del cammino.

 

 

Via degli Abati, il percorso

La riscoperta dell’antico percorso risale agli Novanta ed è opera di Giovanni Magistretti, uno studioso piacentino tuttora attivo come animatore della Rete dei Cammini francigeni: il percorso completo da Pavia a Pontremoli è di circa 192 km ed è per la maggior parte percorribile su sentieri e strade bianche a piedi come in mountain bike o a cavallo, fatti salvi alcuni brevi tratti in cui – perché la strada non è più rintracciabile, o è crollata – tocca camminare su strade trafficate.

La suddivisione canonica è in 8 tappe (c’è anche una cartografia con immagini e indicazioni per le visite lungo il cammino) e si possono trovare informazioni praticamente in tutti i centri interessati dal percorso che attraversa la media val Trebbia, l’alta val Nure, la valle del Ceno e la val di Taro per scendere poi nella valle del Magra.

Per avere un’idea delle altimetrie, delle tappe, dei luoghi di interesse e delle possibilità di pernottamento si può cominciare dal sito www.viadegliabati.com (o dall’Associazione di Promozione Sociale Via degli Abati in Piazza Manara 7 a Borgo Val di Taro).

PS: se poi siete degli ultra runner e volete farvela di corsa, ogni anno si tiene l’ultra maratona “The Abbots Way”.

 

(Credits: FlickrCC is abel)

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA