Le sorprendenti e-bike italiane da scoprire a BikeUP

Bikee Bike Tomcat
(Credits: Bikee Bike)
Zehus Wize(Credits: Zehus)
Whistle Ebike B-Ware SL 29"(Credits: Atala)
Bikee Bike Tomcat(Credits: Bikee Bike)
Wings Ebike Storm Extreme(Credits: Wings)
Fulgur Terra(Credits: Fulgur)
Credits: BikeUp)

Inizia domani a Lecco BikeUP, il primo festival europeo dedicato alla bici elettrica, una tre giorni di stand, gare, prove su strada, conferenze e piccoli grandi eventi tutti a tema e-bike.

Nella città lariana tutto è pronto e noi siamo riusciti a scoprire in anteprima quello che potrete ammirare da domani. BikeUP sarà anche l’occasione per capire dove sta andando l’Italia quanto a mobilità elettrica. Ebbene, fra aziende storiche e new entry, registriamo con entusiasmo una realtà molto dinamica, con proposte piuttosto interessanti e assolutamente esportabili.

Ecco la nostra selezione di case e prodotti da tenere d’occhio.

Zehus Wize – la bici elettrica non si ricarica più
Zehus sta per Zero Emission Human Synergy ed è una startup collegata al Politecnico di Milano. A BikeUP presenta il suo prodotto di punta: WiZe, un hub per la ruota posteriore sostenuto dalla tecnologia Bike+, capace di trasformare la bicicletta nell’unico veicolo al mondo a pedalata assistita che non ha bisogno di essere ricaricato. Ha una batteria agli ioni di litio, un motore da 250 W e pesa 3 kg.

Atala Whistle Ebike – la e-MTB biammortizzata
Il glorioso marchio italiano sarà presente a BikeUP con un’anteprima del suo brand Whistle. Si tratta di una mountain bike biammortizzata con gomme balloon e l’affidabile e veloce sistema Bosch di pedalata assistita.

Bikee Bike Best – il kit intelligente
La casa cremonese va alla conquista degli Usa con i suoi potenti motori. A BikeUP parteciperà con il suo kit di conversione, in tre versioni: 250, 500 e 750 W. Quest’ultimo spinge la bici fino a 35 km/h (limite sulle strade americane).

Wings Storm – nate per la velocità 
Wings nasce da un gruppo di imprese friulane che uniscono le competenze nel nome del Made in Italy. Le bici presentate a BikeUP sono quelle della gamma Storm Etreme, dei mostri di potenza progettati per mangiare il fango. Le batterie in dotazione sono da 430 Wh e 500 Wh e raggiungono velocità di 45 km/h.

Fulgur – bici per passione
Un altro marchio italiano che si sta facendo conoscere fuori dai confini  è Fulgur, inventato dal nulla da Fulvio Canadelli. Le bici sono tutte prodotte, montate e verniciate a mano, con una cura maniacale per i dettagli e risultati davvero notevoli. La gamma e-bike utilizza motori Sunstar.

Tutti gli aggiornamenti e il programma completo sono disponibili sulla pagina Facebook  BikeUP www.facebook.com/bikeuppers e sul sito www.bikeup.eu.

©RIPRODUZIONE RISERVATA