Salone di Francoforte: Porsche Mission E, l’auto elettrica del futuro

È un concept, ma se anche Porsche vede un futuro nei veicoli elettrici è un segnale importante. La storica casa tedesca ha presentato al Salone di Francoforte la su Mission E, una berlina sportiva 100% elettrica.

Il design pesca nella tradizione delle linee sobrie e senza tempo che ha decretato il successo di Porsche nei decenni ma guarda avanti aggiungendo spigoli, scanalature e qualche muscolo in più. Il telaio è in acciaio, alluminio e fibra di carbonio, i cerchi in fibra di carbonio. Il powertrain è composto da due motori elettrici sincroni alimentati da batterie da 800 volt posizionate sotto l’abitacolo, per bilanciare i pesi e riuscire a tenere il baricentro basso, l’aerodinamica da sportiva (l’altezza da terra è di 1,31 m).

Quanto a prestazioni, pur essendo elettrica, la Mission E tiene testa alle altre sportive di Stoccarda: 600 cavalli di potenza, 3,5 secondi per fare da 0 a 100 km/h  e 12 secondi per 0- 200 km/h.
Porsche prevede un orizzonte di 5 anni per la produzione di un modello elettrico a partire da questo concept. Che, se diventerà realtà, avrà dalla sua un sistema di ricarica che in 15 minuti arriva all’80% e un’autonomia di 400 km.

Anche l’interno è da fantascienza (e davvero più concettuale che reale), con strumentazione virtuale proiettata su schermi curvi Oled e configurabile a seconda della posizione di guida. Tutte le funzioni si gestiscono con comandi touch, lo sguardo e le gesture.

©RIPRODUZIONE RISERVATA