Cortina D’Ampezzo: la Pedalata in Rosa di Primavera raddoppia in estate

Torna domenica 8 settembre 2013 la seconda edizione della Pedalata in rosa di primavera, la biciclettata amatoriale che nel 2012 ha appassionato ben 500 partecipanti lungo i 37 chilometri della Lunga Via delle Dolomiti, indiscutibilmente uno tra gli itinerari ciclabili più spettacolari d’Italia. Il famoso tracciato dell’ex ferrovia dismessa nel 1962 è oggi palcoscenico di importanti eventi sportivi, amatissimo da tutti gli sportivi per i panorami e gli scorci insoliti sulle Dolomiti.

Il programma è quello già sperimentato con successo, con tante tappe folkloristiche e pit-stop golosi lungo i 37 chilometri che da Cortina d’Ampezzo arrivano a Calalzo. Eccolo nel dettaglio:
Partenza alle ore 9.30 dal piazzale dell’autostazione di Cortina d’Ampezzo; prima tappa a San Vito di Cadore per un’originale sfilata delle bici e dei ciclisti che sfoggeranno, da soli o in gruppo, i travestimenti più goliardici e stravaganti. Il percorso si snoderà in altri cinque pit-stop folkloristici tutti da scoprire: a Borca di Cadore andrà di scena la mini pedalata in Rosa per i baby amici su bi e tricicli con rinfresco e giochi a sorpresa. A Vodo di Cadore, invece, sosta golosa con uno spuntino tipico, l’ideale prima di rimettersi in corsa per lo step successivo, Venas di Cadore. Qui, terra del gelato, immancabile l’assaggio del prodotto artigianale, mentre gli amici della Pro Loco allieteranno la sosta con musica e sorprese legate al mondo del gelato. Quinta tappa a Valle di Cadore per scoprire usi e costumi tradizionali grazie alle associazioni locali e della vicina Cibiana che inviteranno i ciclisti in una passeggiata nella storia del territorio. Sesta tappa a Pieve di Cadore, dove tutti i partecipanti si cimenteranno in un percorso alternativo di fronte allo stadio polifunzionale e, prima di proseguire verso il traguardo, potranno concedersi per una foto ricordo legata all’evento. L’arrivo a Calalzo di Cadore è previsto per le ore 13.00: il taglio della linea di traguardo sarà celebrato con il Pasta Party e, ovviamente, la premiazione dei ciclisti che avranno indossato lungo il percorso la veste più originale.

Cortina è un vero Bike Resort per tutta la famiglia come per i gruppi di amici o i semplici appassionati, con 700 chilometri di percorsi segnalati, 17 percorsi ufficiali, 9 bike-hotel con servizi specifici per ciclisti, 7 bike-rifugi, 20 istruttori e un unico bike-pass per 9 impianti di risalita. A tutto questo si aggiungono cartine, altimetrie e descrizioni dettagliate, roadbook e Gps scaricabili dal sito, e ancora, Bike Shuttle e Bike & Bus. Novità del 2013, le e-bike ovvero mtb motorizzate, che rendono accessibili a tutti anche i percorsi più impegnativi. Adrenalina e batticuore anche per i piccoli amanti del free (dai 6 ai 15 anni) che potranno far pratica sul “campo” dello Skill Park Col Gallina e dello Skill Park Sopiazes; per i più esperti piste rosse e nere al bike park in località Col Drusciè.

Inoltre, fino all’8 settembre, Cortina Express mette a disposizione anche il Bike Express, un servizio di trasporto persone e biciclette grazie ad autobus dotati di appositi carrelli che collegano giornalmente Cortina con l’Alta Pusteria (Dobbiaco) e viceversa (www.cortinaexpress.it).

Per l’occasione, tra il 6 e il 9 settembre, sono previsti pacchetti e speciali offerte, come due notti per due persone in camera doppia a partire da 180 euro, prima colazione inclusa.

Per info e prenotazioni: www.cortina.dolomiti.org.

Info Pedalata in rosa
Preiscrizione alla Pedalata in rosa: sul sito www.CiclabileDolomiti.com oppure il giorno stesso dell’evento presso il piazzale dell’autostazione di Cortina. Un secondo punto di iscrizione verrà allestito nella piazza antistante il centro commerciale a San Vito di Cadore.

Costo: 10 euro a persona. L’iscrizione è gratuita per i bambini di età inferiore ai 6 anni.
Noleggio bike: sul sito www.CiclabileDolomiti.com è disponibile l’elenco di tutti i noleggiatori convenzionati (5 euro).

Trasporto: la società Cortina Express garantisce il servizio di trasporto mezzo dalle ore 8.00 da Calalzo di Cadore verso Cortina d’Ampezzo con sosta intermedia in ogni paese coinvolto nella manifestazione; dalle 15.30 da Calalzo di Cadore verso Cortina d’Ampezzo con sosta intermedia in ogni paese coinvolto nella manifestazione. Il costo è di 7 euro per il trasporto dei soli partecipanti; il costo è di 9 euro per il trasporto dei partecipanti con bici (dettagli su: www.CiclabileDolomiti.com).

Ogni partecipante ha diritto al kit di partecipazione comprendente: T-Shirt, buono pasto “Pasta Party”, materiale informativo, assistenza meccanica lungo tutto il tragitto, assistenza medica, assicurazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA