Dolomiti LabFest, una tre giorni per oltrepassare i confini

Musica, cultura, incontri sotto le Tre Cime del Lavaredo. È “#SCONFINI”, il festival organizzato dalla Fondazione Dolomiti Unesco (sì, per chi non lo sapesse queste montagne sono patrimonio Unesco) che si terrà dal 28 al 30 agosto ad Auronzo, in provincia di Belluno.

Pubblicità

Ogni anno, il LabFest si sposta in una delle cinque province delle Dolomiti: vuole essere un momento di partecipazione, consapevolezza e condivisione che coinvolge le genti della montagna, ma anche i turisti di passaggio. Al centro dell’edizione 2015 ci sarà il tema del confine, che verrà indagato da psichiatri, sportivi, antropologi, musicisti e scrittori. Confine come limite, ma anche come punto di scambio e di contatto, a partire dall’indagine delle memorie della prima guerra mondiale, dove proprio le Dolomiti hanno costituito il terreno di scontro e di confine del conflitto.

Tra le attività, tutte rigorosamente gratuite, troviamo conferenze (sarà presente anche Nives Meroi per raccontare il suo ultimo libro di cui vi abbiamo parlato), spettacoli teatrali, laboratori per bambini e anche un geocatching – caccia al tesoro con gps – alla scoperta del Monte Piana e della storia dei soldati che hanno combattuto in questi luoghi la prima guerra mondiale.

Per alcuni laboratori i posti sono limitati, quindi occorre iscriversi online inviando una mail a dolomiteslabfest@dolomitiunesco.info o chiamare il 0436867395.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità