Rock Master 2013: protagonista il Paraclimbing

Il primo Campionato del Mondo di Paraclimbing si è svolto proprio qui, ad Arco di Trento, nel 2011, e a distanza di due anni il Paraclimbing è ancora protagonista al Rock Master Festival: il Climbing Ambassador by Aquafil”, uno dei tre ambitissimi premi degli Arco Rock Legends, è stato infatti assegnato ai paraclimber e a tutto il movimento del paraclimbing testimone di come lo sport in generale e l’arrampicata sportiva in particolare possano essere un utile strumento per l’integrazione e la condivisione di momenti unici.

Nel pomeriggio dello stesso giorno in cui sono stati assegnati gli Arco Rock Legends si è tenuta anche l’International Paraclimbing Cup: 32 atleti provenienti da 10 nazioni (Francia, Georgia, Germania, India, Regno Unito, Romania, Russia, Spagna, Ungheria e Italia) hanno portato il loro amore per l’arrampicata nella splendida cornice di Arco. Presa dopo presa, hanno tutti affrontato le difficili vie disegnate sulle pareti del Climbing Stadium. Ma per la cronaca, ecco i vincitori: Lorenzo Major (categoria Men Seating), Simone Salvagnini (categoria Men visual impairment B2), Matteo Stefani (categoria Men visual impairment B1), Mathieu Besnard (categoria Men Neurological Disability A), Andràs Szijàrtò (categoria Men Physical Disibility B), Urko Carmona Barandiaran (categoria Men amputee le PD), Frances Brown (categoria Woman Neurological Physical Disability A), Giulia Poggioli (Woman visual impairment B2).

Photo credits: Davide Turrini

©RIPRODUZIONE RISERVATA