Manutenzione della bicicletta: 2 cose da fare per pulirla e lubrificarla

La pulizia, cioè lavarla, e lubrificare, non solo la catena, sono le due cose da fare regolarmente nella manutenzione della bicicletta

Manutenzione della bicicletta: 2 cose da fare (in attesa di riutilizzarla)

Dedicarsi alla manutenzione della bicicletta è un’attività piacevole e utile. Soprattutto in previsione o appena dopo i periodi di minor utilizzo, come le settimane di brutto tempo o appena prima e dopo l’inverno, è utile chiudersi in garage e prendersene cura. Soprattutto se si tratta di alcune facili operazioni come queste due suggerite da Trek per pulire la propria bici, facendo attenzione a un componente fondamentale (la catena) e con la prospettiva di migliorarne le prestazioni una volta che si potrà tornare in sella.

Pubblicità

Manutenzione della bicicletta: come lavare e sciacquare la propria bici

Ci sono alcune semplici operazioni che si possono fare a casa per tenere la bici in ordine e prevenire eventuali problemi. La raccomandazione di Trek è quella di seguire queste facili procedure ogni 25 ore di guida oppure quando si ritiene che sia necessario.

1. Per prima cosa servono due secchi contenenti acqua calda, uno per il telaio e uno per la trasmissione. È bene anche munirsi di un pennello a setole dure, uno a setole morbide e un pennello a corno. Inoltre, servono anche uno sgrassatore, uno shampoo per bici e infine un panno pulito e asciutto.

2. Per un risultato ottimale è meglio porre la bicicletta su un supporto rialzato e rimuovere entrambe le ruote. Tuttavia, in assenza del supporto, è possibile appoggiare la bici al muro con le ruote montate.

3. Spuzzare trasmissione, telaio e ruote con una soluzione detergente specifica per le biciclette di prelavaggio facendo attenzione a non intaccare i cuscinetti. Il telaio e le ruote, invece, è bene che siano passate con uno specifico shampoo per biciclette (in alternativa è possibile utilizzare una soluzione di acqua e detersivo per piatti).

4. Mentre la bici è ancora inumidita riempire i due secchi con acqua abbastanza calda, aggiungere un po’ di sgrassante e immergere le spazzole.

5. Iniziare la pulizia della trasmissione con la spazzola a setole dure. Dopo aver lavato accuratamente la trasmissione, muniti del pennello a setola morbida, si passa al resto della bici: il manubrio, la forcella, il tubo orizzontale e il tubo obliquo.

6. Per la pulizia degli pneumatici è consigliato usare ancora il pennello con le setole dure per la gomma, mentre i raggi e le altre componenti della ruota è bene passarle con la spazzola morbida. In questa fase è molto importante fare attenzione a non intaccare parti relative al meccanismo frenante per non alterarne le future prestazioni.

7. Questo è il momento dello sciacquo. Dopo essersi assicurati di aver risciacquato ogni parte della bici con un getto a spruzzo ricordatevi di asciugare il telaio con un panno pulito e soprattutto di lubrificare la catena.

Manutenzione della bicicletta: 2 cose da fare (in attesa di riutilizzarla)

> Ti potrebbe interessare anche leggere come pulire la MTB dal fango e come lavare una e-bike

Manutenzione della bicicletta: pulizia e lubrificazione della catena

Mantenere la catena della bicicletta sempre pulita e lubrificata è il modo migliore per prolungare la durata della trasmissione, per tutelare la precisione di cambiata e per risparmiare nel lungo periodo. Con le giuste dotazioni e alcune conoscenze di base è possibile effettuare la manutenzione in totale autonomia. Prima di iniziare, però, un consiglio: pulire la catena è un lavoro sporco quindi via lo smoking e indossare i guanti da lavoro!

1. Sgrassare la catena. Se si dispone dell’apposito dispositivo per la pulizia della catena, riempirlo con uno sgrassante specifico e avvolgerlo attorno alla catena seguendo le istruzioni. Quindi, usare la mano libera per muovere i pedali all’indietro. Le spazzole del pulisci-catena arriveranno in tutti gli angoli e le fessure e preleveranno lo sgrassante dal suo serbatoio.

2. Se non si ha il dispositivo specifico è necessario sgrassare la catena con un pennello. Uno spazzolino da denti o per unghie è sufficiente. Basta aggiungere un po’ di sgrassante, posizionare lo spazzolino sulla parte superiore della catena e pedalare all’indietro. Questo passaggio è da ripetere anche con la parte inferiore della catena, trattando sempre la sezione sotto la trasmissione.

3. Strofinare la catena con acqua e sapone e risciacquare per eliminare lo sgrassante residuo.

4. La scelta del lubrificante. Se le condizioni meteo prevedono acqua o fango è preferibile utilizzare un lubrificante umido; in caso di ambiente secco e asciutto invece la scelta migliore è quella di utilizzare un lubrificante solido.

5. Lubrificare la catena. In questa fase è necessario fare attenzione a distribuire con cura una piccola goccia di lubrificante sopra ogni rullo della catena. Il lubrificante deve cadere direttamente nei rulli poiché se si lubrifica l’esterno della catena si attirerà solo più sporcizia.

6. Dopo avere eliminato l’eventuale lubrificante in eccesso non resta altro da fare che aspettare di ri-montare in sella!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità