5 novità bici da strada all’Italian Bike Festival di Rimini

Scott Foil

L’Italian Bike Festival 2020 di Rimini è una delle prime e poche fiere o festival di un certo peso che vanno in scena fisicamente dopo lo stop dovuto alla pandemia Covid. Da venerdì 11 settembre fino a domenica 13 settembre, all’interno del Parco Fellini e praticamente sul mare, il più importante evento dell’anno dedicato al mondo della bici. Con novità, anticipazioni e davvero tanti espositori e brand che credono nella forza delle bici (e-bike comprese), spinti anche dall’ottimo momento dal punto di vista commerciale (anche grazie al bonus mobilità). Qui anticipiamo 5 fra bici e telai da corsa (gravel comprese) fra i più interessanti del festival.

Pubblicità

Le 5 novità bici da strada che vedremo all’Italian Bike Festival di Rimini

Giunto alla sua terza edizione, il Festival quest’anno assumerà un’importanza ancora superiore per il fatto di essere la prima e l’unica manifestazione fieristica di questo genere in tutta Europa e, per questa ragione, saranno presenti quasi tutte le aziende produttrici per presentare il meglio della collezione 2021.
Produttori di bici di livello mondiale e tutti i marchi italiani, multinazionali dell’abbigliamento e piccoli artigiani, start-up che hanno inventato soluzioni hitech: ecco quali sono le principali novità che potremo vedere a Rimini, ricordandovi che – pur essendo una fiera completamente all’aperto – da quest’anno c’è l’obbligo di prenotazione online.

Bici gravel: Cannondale Topstone Carbon Lefty 3

La Cannondale Topstone Carbon Lefty 3 rappresenta il massimo grado di evoluzione delle gravel, cioè delle bici pensate per andare anche sugli sterrati. Hanno solo l’aspetto di una bici da corsa ma il telaio e i pneumatici variano di quel tanto (o di quel poco) da diventare il mezzo ideale per le strade bianche.
Questa bici consente livelli di performance altissimi su qualsiasi genere di fondo, anche il più accidentato. Il telaio è leggero e flessibile quel tanto da rendere stabile la pedalata.Cannondale Topstone CarbonLa mini sospensione Kingpin ha 30 mm di escursione che garantiscono un certo comfort sconosciuto alle altre gravel e allo stesso tempo un maggior controllo e una più efficace trazione. Questa Topstone è accessoriata anche con un cambio Shimano GRX 800 Wide 11 velocità e ruote WTB ST i23 TCS tubeless ready.

Bici da strada: Scott Foil

Una bici da corsa non è una vettura di Formula Uno ma lo studio per una migliore aerodinamica non è una novità nemmeno in questo settore. Questa Scott Foil ha raggiunto il livello massimo nello studio dell’aerodinamica in questo settore e ha un profilo alare brevettato – Tecnologia F01 che la rende una delle bici che offrono la minore resistenza all’aria sul mercato.
È la migliore amica di chi ama pedalare in montagna, leggerissima per la salita e aerodinamica per la discesa, tanto da migliorare sensibilmente le prestazioni di chi pedala.Scott FoilIl telaio è equipaggiato con un cockpit completamente ridisegnato che include forcella (con un innovativo design eccentrico), serie sterzo e manubrio all’interno del quale scorrono i cavi – sia per il cambio meccanico che per quello elettronico – che così rimangono nascosti.

Trek Émonda

Émonda SLR 7 Disc eTap è una bici da corsa in carbonio ultraleggera, pensata per essere il mezzo più veloce in salita mai realizzato. Il telaio è in carbonio OCLV 800 Series ultraleggero e aerodinamico con un peso inferiorei ai 700 grammi.
Trek EmondaLa trasmissione è la elettronica senza fili SRAM Force eTap AXS 2×12 offre una cambiata sicura, leggere ruote BontragerAeolus Pro 37 in carbonio OCLV tubeless ready, manubrio/attacco aero integrati Aeolus RSL in carbonio OCLV, misuratore di potenza a SRAM Force AXS e ovviamente freni a disco idraulici.
Il valore aggiunto di una bici così leggera e rigida sta nel fatto che la sensibilità alla guida non viene meno.

Titici F-RI02

Il marchio veneto Titici presenta questa bici riservata agli amatori più evoluti, se non fanatici. Le sue linee estreme non sono per tutti. Pesa il 10% meno del modello dell’anno scorso, il che potrebbe teoricamente signifca che migliora di una certa percentuale anche le performance di chi la possiede.TITICI F-RI02 - 01Il telaio F-RI02 ultima evoluzione è la sintesi più avanzata di qualità opposte come la rigidità e la comodità, performance e sicurezza di guida.

KTM Revelator

Per la prima volta dal 1964, quest’anno KTM partecipa sia al Tour De France che al Giro d’Italia. Lo farà con due allestimenti personalizzati della Revelator.
KTM GiroSia la Revelator Alto Elite Ultegra / 105 mix ruote in alluminio (scelta dal Team B&B Vital Concept in questi giorni al Tour) che la Revelator Alto Master Ultegra Di2 Ruote DT in carbonio (che fornisce il Team Vini Zabu’ KTM al Giro) saranno presenti all’IBF.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità