La più grande nuotata d’Europa

Copyright_Andreas Zimmermann_Reno

Quando si pensa a una nazione con una solida tradizione natatoria, difficilmente si considera la Svizzera. E invece proprio a Basilea, lungo il fiume Reno, si svolge ogni anno una delle più grandi manifestazioni sportive di massa d’Europa… in costume da bagno: fin dal 1980, infatti, la Società Svizzera di Salvataggio SSS della città organizza la “traversata ufficiale del fiume” a cui partecipano ogni anno oltre 6000 iscritti. Si chiama Rheinschwimmen, e quest’anno si terrà il prossimo 18 agosto.

Una data da segnarsi per gli appassionati di nuoto in acque libere e cimenti vari (che qui possono scoprire anche le traversate più difficili al mondo). Si partirà verso le 18 dalla Münsterfähre, il molo d’attracco per i battelli fluviali a Schaffhauserrheinweg 93, sulla sponda del Reno di Kleinbasel (Piccola Basilea); accompagnati da imbarcazioni e personale di salvataggio, i nuotatori e le nuotatrici potranno farsi trascinare dalla corrente per oltre un quarto d’ora percorrendo una distanza di circa 1,8 chilometri fino alla riva finale.

Nei mesi di luglio e agosto, peraltro, l’ente sportivo di Basilea-Città offre ogni martedì sera la possibilità di nuotare nel Reno con servizio di accompagnamento. In città, infatti, nuotare nel fiume è un’attività praticata e apprezzata da secoli. Nel Quattrocento, le suore del convento di Klingenthal facevano il bagno nelle calde giornate estive, mettendo a dura prova il senso del pudore della popolazione. Nell’Ottocento il nuoto nel Reno fu proibito e fu allora promossa la realizzazione di quattro bagni pubblici che ebbero immediatamente grande successo, tanto che due di essi sono ancora in funzione. Il Reno è stato reso nuovamente accessibile al pubblico negli anni Trenta.

Copyright_Claude Giger_Rheinschwimmen

Credit: Claude Giger e Andreas Zimmermann per Svizzera Turismo

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità