Tre itinerari per passeggiate all’Argentario in inverno

Argentario

Nella Maremma toscana anche in inverno non sono rare le giornate di bel tempo, con il sole e le temperature che invogliano ad andare a fare una camminata con vista sul mare e sull’arcipelago Toscano. Per esempio nella zona dell’Argentario ci sono tre interessanti itinerari con splendide viste sul mare ideali anche per un break durante le vacanze invernali.

Sentiero di Torre di Capo d’Uomo
Sulla parete potreste vedere gente che arrampica, mentre il sentiero, che sale dolce e progressivo nel mezzo della macchia mediterranea, si imbocca dalla via Panoramica cui si giunge da Porto Santo Stefano: dal bivio per Porto Ercole si prosegue per circa 1km verso questa direzione e poi si trova un sentiero sulla destra, segnalato da un leccio e non asfaltato: da qui sono 40 minuti fino ai 360 metri sul livello del mare della torre di Capo d’Uomo da cui si vedono le isole dell’Arcipelago toscano, il Parco della Maremma, la Laguna di Orbetello e il Monte Amiata.

Itinerario Torre dell’Argentiera
Lo sterrato che sale alla Torre si raggiunge da Porto Santo Stefano e girando poi a destra al bivio di Pozzarello: dall’imbocco del sentiero si cammina tra vigne e la tipica macchia mediterranea, e si sale per una breve salita fino alla torre medievale recentemente restaurata da cui si può ammirare il paesaggio sull’entroterra delle pianure maremmane, e ovviamente sull’arcipelago toscano e sul mare.

Il percorso dei forti spagnoli di Porto Ercole
Un percorso dalla forte connotazione storica è questo che parte dal porto di Cala Galera e lambisce i forti di epoca spagnola di Santa Caterina, Forte Filippo e Torre del Mulinaccio, tutti eretti tra il 1500 e il 1700 quando questi territori appartenevano Stato dei Presìdi. Lungo il tragitto si può ammirare il Tombolo della Feniglia ed il paese di Porto Ercole a cui si torna alla fine della passeggiata.

Credits: FlickrCC Giacomo Fe

©RIPRODUZIONE RISERVATA