14 cibi da strada da provare in giro per il mondo

Dal Vietnam alla Colombia, dal Marocco alla Russia, 14 cibi di strada da provare in giro per il mondo, la vera cucina popolare

14 cibi di strada da provare in giro per il mondo

Viaggiare è mangiare, così come mangiare è viaggiare, e bando alla dieta: quando siamo in giro per il mondo privarci del piacere di assaggiare i tipici cibi di strada è un vero delitto di lesa maestà. Indipendentemente da qualsiasi calcolo calorico. Insomma: possiamo andare a Parigi senza mangiare una crepes, a Monaco senza un curry wurst e a New York senza addentare un hot dog? No, certo che no, figuriamoci poi se capitiamo in Vietnam, Colombia o in Marocco. E allora eccoli i 14 cibi da strada da assaggiare assolutamente quando siamo lontani da casa.

14 cibi da strada da provare in giro per il mondo

Satay

Dove: Bangkok (Thailandia)
Fettine di carne (di maiale, ma in Asia ormai si è diffusa anche la versione con il pollo o il manzo) marinate in latte di cocco, curcuma e altre spezie prima di essere grigliate alla brace. Poi ci aggiungono insalata di cetrioli, salsa agrodolce e altri riempitivi à la carte.

Credits: FlickrCC Adhi Rachdian

Tajine

Dove: Marrakesh (Marocco)
Il vero cibo di strada marocchino è la tajine, il tipico stufato berbero fatto di carne (agnello, ma anche pollo o manzo), verdure assortite (patate, carote e zucchine sempre), aromi e frutta come prugne, albicocche o mandorle, che conferisce il tipico timbro agrodolce. Certo, poi accanto vi danno anche il couscous.

Credits: FlickrCC Kevin Gessner

Tacos al pastor

Dove: Città del Messico
Altro incontro di culture, tra quella libanese che ha importato l’agnello alla brace e quella centroamericana delle tortillas. Oggi si usa anche il maiale, marinato con il peperoncino e l’ananas prima della cottura, e poi servito sulla tortilla con cipolla, coriandolo, ananas a fette, una spruzzata di lime e ovviamente salsa piccante.

Credits: FlickrCC Manda Wong

Rou Jia Mo

Dove: Xi’an (Cina)
Probabilmente il più antico panino imbottito del mondo. Oppure la versione cinese del kebab. In pratica carne di maiale stufata e piccante (ma nelle regioni a maggioranza musulmana trovate agnello o manzo), tagliata in piccoli pezzettini e poi arricchita con coriandolo e altre spezie. Tipico dello Shaanxi, si trova in pratica in tutta la Cina settetrionale, Pechino compresa.

Credits: FlickrCC Alpha

Hokkien mee

Dove: Singapore
Un must del cibo di strada di Singapore, che però è stato ‘inventato’ dai soldati cinesi durante la Seconda guerra mondiale: è un insieme di noodles, carne di maiale, uova, gamberetti, pesce, aglio, legumi e salsa di soia. Talvolta, sull’estro dello chef, ci mettono pure una spruzzata di lime, una di sambal, la salsa piccante, e lardo on top. Alè!

Credits: FlickrCC Charles Haynes

Egg waffles (Gai Daan Jai in cantonese)

Dove: Hong Kong (Cina)
Avete persente i waffles? Ecco, nella griglia metteteci dell’uovo sbattuto e ottenete il più popolare snakc di strada di Hong Kong. La cui storia, peraltro, è recente, visto che si sono diffusi a partire dagli anni Cinquanta del Novecento. Se poi siete temerari, c’è chi li prepara al cioccolato, al tè verde o alla frutta.

Credits: FlickrCC David Boté Estrada

Falafel

Dove: Tel Aviv (Israele)
Tra le molte dispute del medioriente c’è pure quella sulla paternità del falafel: Egitto? Israele? Palestina? In ogni caso, sono polpettine fritte di legumi, spesso inserite nel pane insieme a insalata, varie verdure, salsa piccante e tahini, spezie. Certo, li trovate anche a Milano e Roma, ma sul posto hanno tutto un altro sapore.

Credits: FlickrCC Mush

Espetinho

Dove: Rio de Janeiro (Brasile)
Cercate uno di quei baracchini con il fumo della griglia che sale verso l’alto e vi troverete questi mini-spiedini popolarissimi in tutto il Brasile. La ricetta è libera: carne, ovviamente, ma anche pezzi du wurstel, oppure pesce, o ancora gamberi, formaggio, verdura e ovviamente una spruzzata di piccante.

Credits: FlickrCC Marcelo Träsel

Dürüm

Dove: Istanbul (Turchia)
La versione arrotolata del classico kebab. Il pane dipende dal venditore, potrebbe essere il turco yufka o l’armeno lavash, riempito con carne (tradizionalmente d’agnello, ma anche pollo o manzo), pomodori, cipolla, cetriolo, insalata, yogurt liquido e ovviamente l’immancabile salsa piccante. Il tocco magico è che grigliano il pane, che rimane davvero croccante.

Credits: FlickrCC Daniela Y Fernando

Choripan

Dove: Buenos Aires (Argentina)
Il sandwich ripieno è un must in tutta l’America latina, ma il choripan argentino ne è forse la quintessenza: carne grigliata di manzo e maiale, su pane croccante, ricoperta di salsa all’aglio. Loro, gli argentini lo usano anche come stuzzichino prima dell’asado, oppure al termine delle partite di calcio fuori dallo stadio. Per noi, probabilmente, è un pasto completo.

Credits: FlickrCC Papa Pic

Ceviche

Dove: Lima (Perù)
Il piatto nazionale peruviano fatto di pesce marinato nel succo di limone, con aggiunta di cipolla, peperoncino, sale e pepe. Viene servito con contorno di patate, lattuga, mais o avocado.

Credits: FlickrCC BlueWaikiki

Bhel Puri

Dove: Mumbai (India)
La versione di Mumbai del chaat, il tipico snack di strada indiano: riso soffiato, noodles fritti, verdure assortite, spezie e chutney. Il risultato è il tipico equilibrio di dolce e salato, piccante e delicato della cucina indiana. Il top? Mangiarlo lungo le spiagge di Mumbai.

Credits: FlickrCC Jason Lam

Ban Mì

Dove: Saigon (Vietnam)
La versione vietnamita del sandwich, incontro di occidente (la baguette, lascito del colonialismo francese) e oriente: dentro vi trovate un po’ di tutto secondo le suggestioni dello chef, ma tipicamente carne (spesso maiale alla griglia), cetriolo a fette, cordiandolo, carote, maionese e daikon, il rapanello cinese.

Credits: FlickrCC Steve Depolo

Arepas

Dove: Bogotà (Colombia)
Il nome identifica il tipico pane piatto, fatto con farina bianca o di mais, mangiato a colazione o come merenda. Poi, una volta cotto (alla griglia, ma anche fritto) lo ri riempie di burro, formaggio, uova, latte condensato, salsiccia, salsa alla cipolla e verdure assortite. Non ci crederete, ma è ottimo con la cioccolata calda.

Credits: FlickrCC William Neuheisel

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...