Una vacanza matta, ma non troppo

Una volta all’anno riusciamo ad andare in vacanza tutti assieme e in posti incontaminati e senza troppo turismo. Di solito andiamo in montagna, in alta montagna, a fare dei piccoli trekking giornalieri con bambini e cani al seguito.

Pubblicità

In questi giorni mi è tornata in mente una domanda che mi era stata fatta: “Perché non vieni a fare un trail, tu che ami la montagna e ci passeggi?”. Non sono attratta dai trail proprio perché mi piace vivere la montagna con lentezza. Passeggiare e fermarmi a guardare il panorama. Decidere con calma di ripartire oppure sostare ad ascoltare i rumori.

In questa settimana non porto mai le scarpette da corsa perché comunque riusciamo a camminare per 10-15 chilometri al giorno e stiamo abituando anche i bambini a non essere sedentari e a riconoscere le bellezze della natura.

Ho imparato ad ascoltare, ma ovviamente non a riconoscere i suoni dei diversi uccellini. Ho imparato a guardare la natura (ma non so distinguere una violetta da un campanellino) e sto cercando di insegnare le stesse cose ai bambini. Mi piace quando guardano la natura con gli occhi sgranati e stupiti di come la realtà sia diversa dalla televisione.

Una breve fuga che mi permette di staccare la spina dalla frenetica città e rilassare la mente. Una breve fuga per ripartire pieni di energia per un autunno che si prospetta impegnativo.

deb22

Deborah, Matte in fuga

Le Matte in fuga sono quattro donne diverse, di età diverse, con professioni diverse, personalità e storie diverse, ovviamente di città diverse. Son quattro mamme, a casa hanno nove (nove!) dolci creaturine che vanno dai 2 ai 16 anni e possono arrivare ovunque: potete seguire le loro avventure anche sul loro blog Matte in fuga e sulle loro pagine social (Facebook, Twitter, Instagram)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità