14 cibi di strada da provare in giro per il mondo

Arepas

Dove: Bogotà (Colombia)
Il nome identifica il tipico pane piatto, fatto con farina bianca o di mais, mangiato a colazione o come merenda. Poi, una volta cotto (alla griglia, ma anche fritto) lo ri riempie di burro, formaggio, uova, latte condensato, salsiccia, salsa alla cipolla e verdure assortite. Non ci crederete, ma è ottimo con la cioccolata calda.
Credits: FlickrCC William Neuheisel

Arepas
Dove: Bogotà (Colombia)Il nome identifica il tipico pane piatto, fatto con farina bianca o di mais, mangiato a colazione o come merenda. Poi, una volta cotto (alla griglia, ma anche fritto) lo ri riempie di burro, formaggio, uova, latte condensato, salsiccia, salsa alla cipolla e verdure assortite. Non ci crederete, ma è ottimo con la cioccolata calda.Credits: FlickrCC William Neuheisel
Ban Mì
Dove: Saigon (Vietnam)La versione vietnamita del sandwich, incontro di occidente (la baguette, lascito del colonialismo francese) e oriente: dentro vi trovate un po’ di tutto secondo le suggestioni dello chef, ma tipicamente carne (spesso maiale alla griglia), cetriolo a fette, cordiandolo, carote, maionese e daikon, il rapanello cinese. Credits: FlickrCC Steve Depolo
Bhel Puri
Dove: Mumbai (India)La versione di Mumbai del chaat, il tipico snack di strada indiano: riso soffiato, noodles fritti, verdure assortite, spezie e chutney. Il risultato è il tipico equilibrio di dolce e salato, piccante e delicato della cucina indiana. Il top? Mangiarlo lungo le spiagge di Mumbai.Credits: FlickrCC Jason Lam
Ceviche
Dove: Lima (Perù)Il piatto nazionale peruviano fatto di pesce marinato nel succo di limone, con aggiunta di cipolla, peperoncino, sale e pepe. Viene servito con contorno di patate, lattuga, mais o avocado.Credits: FlickrCC BlueWaikiki
Choripan
Dove: Buenos Aires (Argentina)Il sandwich ripieno è un must in tutta l’America latina, ma il choripan argentino ne è forse la quintessenza: carne grigliata di manzo e maiale, su pane croccante, ricoperta di salsa all’aglio. Loro, gli argentini lo usano anche come stuzzichino prima dell’asado, oppure al termine delle partite di calcio fuori dallo stadio. Per noi, probabilmente, è un pasto completo.Credits: FlickrCC Papa Pic
Dürüm
Dove: Istanbul (Turchia)La versione arrotolata del classico kebab. Il pane dipende dal venditore, potrebbe essere il turco yufka o l’armeno lavash, riempito con carne (tradizionalmente d’agnello, ma anche pollo o manzo), pomodori, cipolla, cetriolo, insalata, yogurt liquido e ovviamente l’immancabile salsa piccante. Il tocco magico è che grigliano il pane, che rimane davvero croccante.Credits: FlickrCC Daniela Y Fernando
Espetinho
Dove: Rio de Janeiro (Brasile)Cercate uno di quei baracchini con il fumo della griglia che sale verso l’alto e vi troverete questi mini-spiedini popolarissimi in tutto il Brasile. La ricetta è libera: carne, ovviamente, ma anche pezzi du wurstel, oppure pesce, o ancora gamberi, formaggio, verdura e ovviamente una spruzzata di piccante. Credits: FlickrCC Marcelo Träsel
Falafel
Dove: Tel Aviv (Israele)Tra le molte dispute del medioriente c’è pure quella sulla paternità del falafel: Egitto? Israele? Palestina? In ogni caso, sono polpettine fritte di legumi, spesso inserite nel pane insieme a insalata, varie verdure, salsa piccante e tahini, spezie. Certo, li trovate anche a Milano e Roma, ma sul posto hanno tutto un altro sapore.Credits: FlickrCC Mush
Egg waffles (Gai Daan Jai in cantonese)
Dove: Hong Kong (Cina)Avete persente i waffles? Ecco, nella griglia metteteci dell’uovo sbattuto e ottenete il più popolare snakc di strada di Hong Kong. La cui storia, peraltro, è recente, visto che si sono diffusi a partire dagli anni Cinquanta del Novecento. Se poi siete temerari, c’è chi li prepara al cioccolato, al tè verde o alla frutta.Credits: FlickrCC David Boté Estrada
Hokkien mee
Dove: SingaporeUn must del cibo di strada di Singapore, che però è stato ‘inventato’ dai soldati cinesi durante la Seconda guerra mondiale: è un insieme di noodles, carne di maiale, uova, gamberetti, pesce, aglio, legumi e salsa di soia. Talvolta, sull’estro dello chef, ci mettono pure una spruzzata di lime, una di sambal, la salsa piccante, e lardo on top. Alè!Credits: FlickrCC Charles Haynes
Rou Jia Mo
Dove: Xi’an (Cina)Probabilmente il più antico panino imbottito del mondo. Oppure la versione cinese del kebab. In pratica carne di maiale stufata e piccante (ma nelle regioni a maggioranza musulmana trovate agnello o manzo), tagliata in piccoli pezzettini e poi arricchita con coriandolo e altre spezie. Tipico dello Shaanxi, si trova in pratica in tutta la Cina settetrionale, Pechino compresa. Credits: FlickrCC Alpha
Tacos al pastor
Dove: Città del MessicoAltro incontro di culture, tra quella libanese che ha importato l’agnello alla brace e quella centroamericana delle tortillas. Oggi si usa anche il maiale, marinato con il peperoncino e l’ananas prima della cottura, e poi servito sulla tortilla con cipolla, coriandolo, ananas a fette, una spruzzata di lime e ovviamente salsa piccante. Credits: FlickrCC Manda Wong
Tajine
Dove: Marrakesh (Marocco)Il vero cibo di strada marocchino è la tajine, il tipico stufato berbero fatto di carne (agnello, ma anche pollo o manzo), verdure assortite (patate, carote e zucchine sempre), aromi e frutta come prugne, albicocche o mandorle, che conferisce il tipico timbro agrodolce. Certo, poi accanto vi danno anche il couscous. Credits: FlickrCC Kevin Gessner
Satay
Dove: Bangkok (Thailandia)Fettine di carne (di maiale, ma in Asia ormai si è diffusa anche la versione con il pollo o il manzo) marinate in latte di cocco, curcuma e altre spezie prima di essere grigliate alla brace. Poi ci aggiungono insalata di cetrioli, salsa agrodolce e altri riempitivi à la carte.Credits: FlickrCC Adhi Rachdian

Viaggiare è mangiare, così come mangiare è viaggiare, e bando alla dieta: quando siamo in giro per il mondo privarci del piacere di assaggiare i tipici cibi di strada è un vero delitto di lesa maestà. Indipendentemente da qualsiasi calcolo calorico. Insomma: possiamo andare a Parigi senza mangiare una crepes, a Monaco senza un curry wurst e a New York senza addentare un hot dog? No, certo che no, figuriamoci poi se capitiamo in Vietnam, Colombia o in Marocco. E allora eccoli i 14 cibi da strada da assaggiare assolutamente quando siamo lontani da casa.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA