Il trekking in Islanda che ispirò Tolkien per ‘Lo Hobbit’

Credits: Flickr / my Life, the Universe and Everything
my-Life,-the-Universe-and-Everything
bill-wu
Arnþór-Snær-Sævarsson-6
Arnþór-Snær-Sævarsson-5
Arnþór-Snær-Sævarsson4
Arnþór-Snær-Sævarsson3
Arnþór-Snær-Sævarsson2
Arnþór Snær Sævarsson

I paesaggi della Terra di Mezzo non esistono solo nella fantasia di milioni di lettori in tutto il mondo. L’autore de Lo Hobbit (il terzo film è al cinema in questi giorni) e Il Signore degli Anelli‘ avrebbe preso ispirazione dai panorami lunari e maestosi che si incontrano in Islanda percorrendo l’itinerario di Laugavegurinn, per descrivere i luoghi che fanno da sfondo alle avventure di Bilbo e Frodo.

Si tratta di un sentiero (di cui vi avevamo già parlato) di circa 80 km lungo il quale si può ammirare una varietà incredibile di ambienti naturali, dai ghiacciai ai vulcani, dalle valli tinte dei colori del rame alle fragorose cascate. Il trekking, che si può completare in circa 4 -5 giorni pernottando nei rifugi o nella propria tenda, è un viaggio intenso attraverso i quattro elementi da intraprendere quasi esclusivamente in estate, quando la temperatura è più mite (e il meteo più misericordioso), senza la neve che seppellisce il cammino e le piogge battenti della primavera.

Oltre ad aver colpito J. R. R. Tolkien, il Laugavegurinn Hiking Trail ha lasciato il segno anche nel cuore degli escursionisti della National Geographic, che l’hanno incluso nella lista dei 20 migliori trekking del mondo proprio in virtù della sorprendente ricchezza di paesaggi che si susseguono lungo il sentiero che conduce nella valle di Þórsmörk.

Camminando sotto le cascate di Skógar, superando il passo di Fimmvörðuháls tra i ghiacciai e il vulcano Eyjafjallajökull, lasciandosi alle spalle una vista mozzafiato su valli aride oscurate dalle nuvole, ci si ritrova catapultati nello scenario della saga fantasy più famosa della letteratura. Se anche voi deciderete di mettere lo zaino in spalla e di partire alla scoperta di questa parte di Islanda lontana dal mondo come lo conosciamo, vi sentirete probabilmente un po’ come Bilbo Baggins in cammino nella Terra di Mezzo. Fate bene attenzione a non dimenticare di portare con voi una quantità sufficiente di Pan di Via.

©RIPRODUZIONE RISERVATA