8 idee per un trekking nelle Dolomiti

Trevalli (Falcade, Passo San Pellegrino e Alpe Lusia)

L’Alta Via Bruno Federspiel è nella zona di Passo San Pellegrino: splendidi panorami e spunti storici legati alla Grande Guerra in un'escursione che parte dai 1800 metri circa del Passo San Pellegrino e si snoda per quasi 14 km tra i 2300-2500 metri. Si parte dal rifugio Bergvagabunden al Passo delle Selle e ci si incammina verso ovest lungo i camminamenti della Grande Guerra e per un tratto attrezzato fino a Forcella Ricoletta. Da qui si può scendere nella valle di San Pellegrino verso la località Fango, oppure proseguire fino a Cima Malinverno e Forcella della Costella per raggiungere Ronchi sopra Moena, oppure il rifugio Valacia in Val Monzoni. Da qui ancora si può continuare verso il rifugio SAT Torquato Taramelli per poi risalire al Passo delle Selle.
Tempo totale di cammino: tra le 5 e le 7 ore.

Un altro trekking molto spettacolare nella stessa zona è la salita fino al Rifugio Volpi al Mulaz sulle tre cime del Focobon, sul versante settentrionale delle Pale di San Martino (durata circa 4 ore).
Per informazioni: www.falcadedolomiti.it 

In Lusia, un altro sentiero che ripercorre la via militare costruita dagli austriaci per collegare la cresta trincerata che, dalla forcella del Cajerin, giungeva sulla cima Gronton, è il Sentiero del Gronton. Il punto di partenza più comodo è il Passo di Lusia, raggiungibile in auto o in funivia da Moena: dal rifugio a 2055 metri si segue il sentiero numero 633 in direzione di Cima Bocche e dei laghetti di Lusia attraversando prati e pascoli normalmente utilizzati per l’alpeggio nella stagione estiva, e per l’attività sciistica in quella invernale. Il percorso è sempre in leggera salita, mai accentuata, e offre splendide visuali sul vicino Lagorai, sui Monzoni, sul Latemar e sul Catinaccio.

Credits: FlickrCC Gengish Skan

Le Dolomiti sono il paradiso delle escursioni e dei trekking più o meno impegnativi, con infinite possibilità di percorsi da affrontare a piedi, sempre in quota oppure utilizzando gli impianti di risalita per andare e tornare dalle località a valle.

Abbiamo scelto 8 aree all’interno delle quali trovate alcuni suggerimenti di alte vie, percorsi di trekking e sentieri per camminare più o meno difficili, da quelli adatti alle famiglie con bambini a quelli riservati agli escursioni esperti.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA