Il Sentiero svizzero dei Passi Alpini: trekking tra i 4000 del Vallese

Il Sentiero svizzero dei Passi Alpini è un lungo trekking di quasi 600 km tra le vette da 4000 metri. Qui 5 tappe nella regione Vallese

Sentiero svizzero dei Passi Alpini

Sapete quante sono le cime sulle Alpi oltre i 4000 metri? Sono esattamente 82, contando anche le cosiddette “vette sussidiarie” (l’Unione Internazionale Associazioni Alpinistiche ha criteri di calcolo molto complessi tanto che per il Monte Rosa si considerano ben nove vette diverse). Ben 51 tra cime, spalle e anticime, sono in Svizzera. Il Sentiero svizzero dei Passi Alpini è un trekking infinito di una trentina di tappe per 600 km di lunghezza che parte da Coira, nei Grigioni, nella zona orientale del paese, e termina a St-Gingolph nel Vallese. La caratteristica particolare di questo itinerario è che passa letteralmente in mezzo a moltissime di quelle 51 cime, regalando al “camminatore” altrettanti panorami unici, uno dopo l’altro e in rapida successione. Le vette appariranno molto vicine.

Pubblicità

Chi è passato su un sentiero sotto un 3000 e sotto un 4000 conosce quanto le emozioni possano essere differenti.

Il Sentiero svizzero dei Passi Alpini: le tappe nel Vallese

L’ideale sarebbe prendersi un mese e mezzo di vacanza per oltrepassare tutti questi valichi alpini a piedi e provare un’esperienza di vita fuori dal comune. Non potendo permettersi un trekking sabbatico, si può più facilmente ripiegare su una studiata selezione di cinque tappe in fila – 100 km, tutti in territorio vallese – dal Simplonpass (cioè il Passo del Sempione, a 2000 metri di quota poco oltre il confine con l’Italia) al villaggio di Zinal, a 1675 metri sotto il Dent Blanche.

Tappa 1: Passo del Sempione – Gspon
24 km, 8H20′ di cammino previsto, 1250 metri di dislivello positivo

Il segnavia giallo riporta il numero 6. Molta della salita è concentrata all’inizio, quando si arriva al Bistinepass. I 4010 del Lagginhorn e i 4017 del Weissmies sono alle spalle. Davanti la sagoma del Dom (4545 metri), la cima più alta della Svizzera, del Taeschhorn (4491 metri) e del Lenzspitze (4294 metri). Dal laghetto di Fulmoos si segue l’acquedotto fino al Gebidumpass e adagio adagio si scende in paese.

Tappa 2: Gspon – Saas Fee
16 km, 6H00′ di cammino previsto, 950 metri di dislivello positivo

Sentiero dei Passi Alpini

Giornata rilassante trascorsa a camminare su un sentiero di mezza costa senza grandi dislivelli, entrando e uscendo dalla foresta e da pascoli d’alta quota. Quando si alzano gli occhi dal sentiero, la vista spazia su tutta la catena dei Quattromila svizzeri. Si scende verticalmente fino ai 1550 del fondovalle a Saas Grund. Volendo, si può risalire la valle fino a Saas Fee in treno, proprio sotto l’Allalinhorn (4027), il Rimpfishhorn (4199) e l’Alphubel (4206).

Tappa 3: Saas Fee – Grächen
19 km, 8H10′ di cammino previsto, 1450 metri di dislivello positivo

Sentiero dei Passi Alpini

Si torna a sudare (parecchio) sul sentiero in quota verso i 2286 di Rote Biel riscendendo la Saastal sul versante opposto al giorno precedente. Alcuni tratti del sentiero stesso sono piuttosto esposti e richiedono la presenza di funi corrimano lungo il percorso. Quando ci si ferma a dare un’occhiata, si può gettare lo sguardo sia verso il basso giù a valle che in alto, verso i 4000 incontrati fino a questo momento.

Tappa 4: Grächen – Gruben
23 km, 10H40′ di cammino previsto, 2100 metri di dislivello positivo

Sentiero dei Passi Alpini

La mattinata comincia con una rapida e ripida discesa nel fondovalle fino ai 1100 di St-Niklaus, all’inizio della valle di Zermatt che qui viene attraversata raggiungendo l’altro versante. Da qui si sale in un colpo solo fino ai 2893 del valico più alto della giornata, preferibilmente agevolati dalla piccola funivia verso i 1955 di Jungu. Il pomeriggio prevede solo discesa per raggiungere il paese di Gruben.

Tappa 5: Gruben – Zinal
22 km, 8H40′ di cammino previsto, 1450 metri di dislivello positivo

Sentiero dei Passi Alpini

L’ultimo sforzo: dai 1800 del paese al mattino si sale fino ai 2790 del Meidpass dove si può godere di una vista impressionante sui 4506 del Weisshorn. Ci si fa aiutare dalla funicolare dal paese di St-Luc da cui poi si arriva all’Hotel Weisshorn dove ci sono un punto panoramico e un famoso osservatorio astronomico. Lungo il tratto verso Zinal, si spalanca l’immagine del Cervino (4478 metri), dell’Obergabelhorn (4063 metri), del Dent Blanche (4357 metri) e dello Zinalrothorn (4221 metri).

credit Swiss Image

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...