Tutto lo sport di Cortina

Sotto le montagne più belle del mondo, ci sono tre ski-area sui tre versanti chiusi della conca cortinese: il Faloria-Cristallo-Mietres, la Tofana e il Lagazuoi-CinqueTorri. Insieme sommano 70 piste e 115 km di discesa che vanno dai 1224 metri del fondo valle ai quasi 3000 di Staunies sul Monte Cristallo. E poi ci sono ben 37 impianti a fune di cui cinque funivie e 26 seggiovie. Numeri d’eccezione: dal comprensorio del Faloria si gode di una splendida vista sulle Tre Cime di Lavaredo, sulla pista Vitelli si pratica lo slow-ski, e c’è uno snowpark con tutte le attrezzature che servono a far divertire i freestyler con half-pipe, rails e jumps.

Cortina d’Ampezzo è stata la prima vera destinazione italiana nel panorama turistico invernale, tanto che l’assegnazione delle Olimpiadi del 1956 ne celebrò la fama rendendo nota a tutti la bellezza di queste montagne. Consacrata negli anni come meta esclusiva al pari di St. Moritz, Gstaad e altre località Vip (a proposito: qui le località sciistiche più esclusive e qui gli chalet da nababbi), la regina delle Dolomiti rimane sempre uno dei posti migliori in cui andare a praticare attività outdoor sulla neve: dallo sci alpino allo snow-kite, senza dimenticare il telemark o le specialità più moderne, ecco tutto quello che si può fare in inverno a Cortina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA