I fiumi dove fare il bagno in Lombardia

fiumi-dove-fare-il-bagno-in-lombardia

Dopo aver parlato dei laghi, passiamo ai fiumi dove fare il bagno in Lombarda. Superato il lungo lockdown e le prime due settimane della Fase 2, ora gli spostamenti all’interno delle regioni sono consentiti per qualsiasi motivo. Ed ecco che anche i lombardi possono tornare a concedersi una gita fuori porta durante il weekend.
Una delle migliori soluzioni per rilassarsi e staccare dai doveri settimanali è senza dubbio quella di immergersi nella natura, magari stendendo un telo su una spiaggia fluviale e facendo un bel bagno rigenerante. E perché no, cercando anche un posto per mettere la tenda e campeggiare.
Soprattutto nella bergamasca esistono diversi punti, facilmente raggiungibili da ogni zona della regione, dove i fiumi sono balneabili grazie all’assenza di correnti pericolose. Tra spiaggette selvagge di montagna, natura incontaminata e acque cristalline, il relax è assicurato.

I fiumi dove fare il bagno in Lombardia: le spiagge fluviali per una gita fuori porta

La Lombardia, specialmente la zona della bergamasca, vanta diversi punti dove nei fiumi si formano dei profondi accumuli d’acqua che creano delle piscine naturali. In queste zone è possibile non solo concedersi un bagno rinfrescante, ma anche prendere il sole sulle spiaggette o sui prati adiacenti ai corsi d’acqua. Un consiglio: per entrare nei fiumi usate le scarpette da scoglio, dato che il rischio di tagliarvi con le pietre è alto. Ecco quali sono i luoghi che meritano di più.

Coston Beach e le spiagge lungo il Serio

A un’ora di auto da Milano e a mezz’oretta da Bergamo, Coston Beach è una delle spiagge fluviali più suggestive e frequentate di tutto il nord Italia. Questa magnifica riserva naturale si trova in Val Seriana, nella bergamasca, ed è caratterizzata da un ampio spazio per distendere il proprio telo (c’è chi porta addirittura gli ombrelloni). L’acqua verde smeraldo è molto invitante e ha dei punti abbastanza alti, ma comunque sicuri: a tratti sembra una piscina. La natura circostante offre una cornice molto rilassante. Se a Coston Beach dovesse esserci troppa gente (è fondamentale mantenere il distanziamento sociale sia dentro sia fuori dall’acqua), lungo il Serio ci sono tante altre spiaggette ideali per prendere il sole in riva al fiume.

Il Pioverna

Il Pioverna è un torrente della provincia di Lecco, in Valsassina, che offre diverse spiagge (non molto conosciute e quindi non troppo affollate) abbastanza spaziose e immerse nel verde. L’acqua è calma e ideale per rinfrescarsi un po’, ma il fondo è basso: non vi aspettate zone in cui poter sguazzare a mollo. Anche per questo motivo, si tratta di una meta particolarmente adatta alle famiglie con i bambini piccoli. Presso il comune di Taceno c’è una delle spiagge migliori del Pioverna dove fermarsi per una sosta rigenerante.
>> LEGGI ANCHE: Le più belle passeggiate panoramiche in Lombardia

Le Buche di Nese

Lungo il fiume Nesa, un torrente della provincia di Bergamo che scorre principalmente nella zona di Alzano Lombardo, si formano dei piccoli laghetti chiamati Buche di Nese: perfette per un bagno rinfrescante nel bel mezzo dei boschi e sotto piccole cascate naturali. Per arrivare alla Buche Nese è meglio lasciare l’auto nei pressi della chiesa di Burro (frazione di Alzano Lombardo). A quel punto, prendendo Via Burro a piedi, si tiene la stradina sulla sinistra per imboccare il sentiero 532 (perfettamente segnalato).
Man mano che si cammina nel bosco ci si troverà a un bivio: qui basta prendere il sentierino a sinistra e, scendendo ancora, si incontra il Nesa. Lungo il torrente troverete le Buche Nese: il primo laghetto è il più suggestivo e semplice da raggiungere per i più piccoli, mentre quelli successivi sono riservati agli escursionisti mediamente esperti (i sentieri sono in salita e non particolarmente curati).
Per arrivare all’ultima buca, chiamata Paradis, serve addirittura una corda di sostegno.

Cascate dell’Acquafraggia

A pochi metri dalle cascate dell’Acquafraggia, torrente che nasce in Svizzera e che scorre nella provincia di Sondrio, c’è un punto del corso d’acqua che permette di rinfrescarsi e di tenere i piedi a mollo mentre ci si riposa su uno degli enormi sassi del fiume.
L’atmosfera creata dalle cascate rende questo posto davvero magico e rilassante: si tratta di una vera e propria oasi naturale in mezzo al verde. Le cascate dell’Acquafraggia sono perfette anche per un picnic al termine di uno dei trekking lungo i sentieri della zona.
Questo magico luogo si trova a Piuro, in Val Chiavenna.

Spiaggia Medolago

L’Adda, all’altezza della Spiaggia Medolago (a Medolago, in provincia di Bergamo), è calmo e tranquillamente balneabile. Questa spiaggia fluviale è gettonatissima in quanto molto spaziosa, quasi sempre esposta al sole (ma con diversi alberi per trovare un po’ d’ombra) e contraddistinta da bellissimi prati.
Il punto balneabile è ampio ed è caratterizzato da un’acqua sempre limpida.
>> LEGGI ANCHE: Dove andare in bici in Lombardia, le più belle piste ciclabili 

Pozze di Erve

A Erve, piccolo paesino a pochi chilometri a est del Lago di Como, si trova il torrente Gallavesa ai piedi del Monte Resegone. In questo corso d’acqua si formano delle suggestive piscine naturali (in foto). Per raggiungere queste pozze bisogna recarsi alla fine di Erve, dove è presente un’area per parcheggiare l’auto. Da qui, subito dopo un ponticello in pietra, parte la mulattiera che costeggia il torrente.
Lungo il sentiero troverete queste invitanti pozze, caratterizzate da un’acqua tanto pulita quanto fredda, dove ci si può fare un bagno rinfrescante prima di riprendere con la passeggiata.
Per via dei sassolini è meglio entrare in acqua con le scarpette da scoglio. Chi vuole può anche stendere un telo e fare un picnic sulle spiaggette del torrente, altrimenti è possibile proseguire fino alla fine del sentiero per raggiungere l’agriturismo ‘I Due Camosci’ nella località di Gnett.
(Foto: Enrico Maria Corno)

> se hai trovato interessante questo articolo, iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!

 

LEGGI ANCHE: 

©RIPRODUZIONE RISERVATA