Ho volato col parapendio sull’Altopiano della Paganella [blog]

[slideshow post_id=”15089″]

I battiti del cuore iniziano ad accelerare mentre si corre verso il vuoto. Pochi passi e, senza nemmeno avere il tempo di cedere al breve momento di esitazione, si è già in aria, sostenuti dal vento che risale la valle e permette di ascendere lungo il pendio in volo veleggiato. Lanciarsi col parapendio sull’Altopiano della Paganella regala emozioni incredibili, una scarica di adrenalina e tanta meraviglia di fronte allo spettacolo delle Dolomiti di Brenta e delle acque cristalline del lago di Molveno, che rappresentano uno dei più begli scenari per gli appassionati di questo sport.

Clima ideale
L’altopiano della Paganella vanta condizioni termiche eccellenti per lanciarsi con il parapendio. Le correnti, grazie a un vento da sud che si genera dal lago di Garda e, incanalandosi tra le vallate, arriva fino a qui, sono per lo più lineari; di conseguenza il volo risulta molto stabile, perciò ideale anche per chi decide di provare il battesimo dell’aria, che avviene in tandem (con attrezzatura biposto) con istruttori esperti. Le postazioni di decollo sono due, una in località Defta, a 1060 metri di altitudine, l’altra in località Tovre, a 1490 metri, entrambe raggiungibili in auto e poi con brevi tratti a piedi. L’atterraggio avviene nei pressi del lago, su un tappeto verde di erba che rende il tocco a terra ancora più soffice e delicato.

Sicuri col campione del mondo
L’Associazione I FLY TANDEM organizza battesimi dell’aria in tandem. Il volo dura circa venti minuti e il costo si aggira intorno ai 120 euro, con tanto di video e foto che immortalano tutte le fasi dell’esperienza. La scuola vanta la presenza, tra gli istruttori, anche di Luca Donini, campione del mondo di parapendio nel 2001 ed europeo nel 2006.

Esperienza per tutti
Chiunque lo desideri può cimentarsi nel volo in biposto, per cui non sono richieste particolari doti o preparazione fisica. Il peso del passeggero può oscillare dai 30 ai 110 chilogrammi, se si è minorenni è necessario avere l’assenso scritto dei genitori, e in ogni caso è bene avvisare l’istruttore se si hanno problemi fisici.

Per chi aspetta
Non siete fatti per lanciarvi nel vuoto? Nell’attesa, potete cimentarvi in altre numerose attività: una passeggiata lungo il lago di Molveno (in piano, due ore circa), una capatina nella spa dell’Alpenresort Belvedere Wellness&Beauty, dotata di zona saune e piscina e di un’area dedicata ai trattamenti di ogni genere, tra cui i rilassanti riti dell’Ayurveda, oppure distendervi al sole sulla spiaggia. Cosa volere di più?

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA