Le vie ferrate delle Dolomiti

All'Alpe di Siusi, il punto di partenza di un paio di spettacolari vie ferrate è il rifugio Alpe di Tires. Da qui si parte per percorrere la via Ferrata Maximilian che supera l’intera forcella dei Denti di Terrarossa e offre una splendida visuale a tutto tondo sull’Alpe di Siusi da una parte e sul gruppo del Catinaccio dall’altra (ci sono tratti aperti e senza appigli e in parte è a picco sul crinale frastagliato). Percorrendo la ferrata si può raggiungere il punto più elevato dell’altopiano dello Sciliar, la Cima di Terrarossa, 2655 m. Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore e mezza dal rifugio Alpe di Tires (si raggiunge dall’Alpe di Siusi a piedi in circa 3 ore). Dal rifugio si parte anche per la Ferrata Laurenzi, dal Molignon fino al Catinaccio d’Antermoia.

Credits: FlickrCC Jon Shave

[slideshow post_id=”15230″]

12 valli, 100 impianti di risalita, un unico skipass valido anche in estate con il Dolomiti Supersummer, la versione estiva del Superski: le Dolomiti sono le montagne per eccellenza, anche per chi ama andare alla loro scoperta percorrendo le vie ferrate, quelle strutture e attrezzature artificiali posizionate dall’uomo su una parete rocciosa per facilitarne la salita in sicurezza.

Abbiamo scelte alcune fra le più belle vie ferrate delle intere Dolomiti, da affrontare sempre dopo aver consultato i gestori dei rifugi o le guide alpine della zona sulle condizioni del percorso.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA