Perché le zebre sono a strisce?

Perché le zebre hanno le strisce

Alzi la mano chi non ha mai cercato almeno una volta nella vita il motivo per cui le zebre sono a strisce bianche e nere. Bene, ora un gruppo di ricercatori di UCLA ha trovato almeno una risposta valida a quella che è una delle più affascinanti domande sulla natura.

Pubblicità

Ma andiamo per ordine: le zebre si sono per certo evolute dai cavalli circa 2 milioni di anni fa, e finora gli scienziati avevano ipotizzato che le strisce bianche e nere dipendessero dalla combinazione di 4 fattori: confondere i predatori; proteggersi dagli insetti portatori di malattie; controllare la temperatura corporea; fare branco. Ma nessuno studio finora era riuscito a individuare quali di questi 4 fattori fosse stato quello predominante.

Ora uno studio guidato da Brenda Larison di UCLA, sostenuto dalla National Geographic Society Committee for Research and Exploration e pubblicato su Open Science, il giornale online della Royal Society, dimostra che è la termoregolazione il fattore che spiega il manto a strisce delle zebre. Lo studio ha infatti analizzato la zebra di pianura (Equus quagga) in 16 diverse aree dell’Africa considerando oltre 20 fattori ambientali scoprendo che la temperatura ambientale è il più efficace fattore per prevedere la tipologia di strisce del mantello della zebra di pianura.

La zebra di pianura è infatti la più diffusa specie di zebra, e ha numerose tipologie di strisce: nelle aree più calde le strisce sono più larghe e coprono l’intero corpo dell’animale, comprese le gambe; nelle regioni africane con un inverno freddo (come il Sudafrica e la Namibia) le strisce sono più sottili, minori in numero e spesso non presenti sulle gambe o in altre parti del corpo.

Infatti una ricerca parallela condotta da un team dell’Università di Princeton ha stimato che le zebre con strisce più larghe hanno una temperatura corporea esterna di circa 5 gradi Fahrenheit inferiore a quella di animali della stessa taglia come le antilopi.

Permettendo una più efficace termoregolazione le strisce bianche e nere del manto delle zebre avrebbero anche altri benefici effetti come quello di proteggerle dalle punture di insetti portatori di malattie.

Credits: FlickrCC Anita Ritenour

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità