Ecco quanto faceva freddo durante l’ultima glaciazione

temperatura-era-glaciale

Che durante l’ultimo periodo glaciale (la cosiddetta glaciazione Wurm) facesse freddo, è lapalissiano. Ma quanto freddo, esattamente? Nonostante il periodo sia stato studiato in lungo e in largo, ancora mancava la risposta a questa domanda, banale solo in apparenza. Un team di scienziati è convinto di avere la risposta: 20mila anni fa, nel momento di massima estensione dei ghiacci, la temperatura media della Terra era di 7,8° C.

Pubblicità

Quanto faceva freddo durante l’ultima glaciazione

Dal paper, pubblicato su Nature, emerge inoltre che la temperatura media globale era allora 6° C inferiore rispetto a quella attuale. “In base alla nostra esperienza personale potrebbe non sembrarci una grossa differenza, ma in realtà è un cambiamento enorme”, spiega l’autrice principale Jessica Tierney della University of Arizona, “Le zone settentrionali del Nord America e dell’Europa erano gelide e ricoperte di ghiacci. Anche in Arizona faceva freddo, ma il freddo più rigido si registrava alle latitudini più elevate, come nell’Artico, dove la temperatura era 14° C più bassa di oggi”. Per giungere a questo risultato, i ricercatori hanno combinato i dati sulla temperatura dell’epoca dedotti dai fossili con le simulazioni dei modelli climatici, utilizzando tecniche alla base delle previsioni meteo.

Dal passato indicazioni sul clima del futuro

Conoscere la temperatura dell’ultima glaciazione ha anche un valore pratico relativo a uno dei problemi topici dei nostri tempi – il riscaldamento globale – perché permette di calcolare la cosiddetta sensibilità climatica, ossia quanto la temperatura del pianeta aumenta in funzione della quantità di anidride carbonica presente nell’atmosfera. I ricercatori hanno determinato che, quando la CO2 nell’aria raddoppia, la temperatura globale dovrebbe salire di 3,4° C; durante l’ultima glaciazione la concentrazione di anidride carbonica era di 180 parti per milione, nell’era pre industriale di 280, oggi invece siamo a 415 parti per milione.
“L’Accordo di Parigi mirava a contenere il riscaldamento globale non oltre gli 1,5° C rispetto ai livelli pre industriali, ma con l’attuale incremento di CO2 sarà difficilissimo evitare che superi i 2° C”, dice Tierney, “Siamo già a 1,1° C in più”.
(foto 358611 pixabay)

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità