“Nel regno dei ghiacci”, il libro che racconta la tragica esplorazione verso il Polo Nord

Avventure tra i ghiacci, imprevisti improvvisi e paesaggi mozzafiato. È di questo che si legge sulle pagine del libro “Nel regno dei ghiacci” dell’americano Hampton Sides appena pubblicato da Corbaccio. Il romanzo sembra scritto per gli amanti delle imprese (outdoor) estreme: narra la vicenda e le peripezie della spedizione guidata dall’ufficiale George Washington DeLong verso il Polo Nord.

Documentario e letteratura

La missione di De Long è una storia vera. L’ufficiale salpò infatti da San Francisco alla volta del Polo a bordo della nave Jeannette. Era l’8 giugno 1869. “Nel regno dei ghiacci” affronta con precisione documentaria – l’autore è uno storico e un giornalista, tra gli altri, anche di National Geographic – l’epopea di un comandante e della sua flotta di esploratori costretti ad abbandonare la nave Jeannette dopo che si incaglia nel pack danneggiando lo scafo. Da lì ha inizio un’avventura tragica e ai limiti dell’umano: attraversare i ghiacci della Siberia nell’isolamento totale, con poche provviste e con la completa assenza di mezzi di comunicazione.

> Leggi anche: 8 libri sulla natura e l’avventura

L’età dell’oro delle esplorazioni

Il libro ha il potere di far rivivere la smania di scoperta che caratterizzò tutto il periodo a cavallo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento mettendo in evidenza anche la difficoltà e gli ostacoli che dovevano affrontare gli esploratori. Nel caso dell’impresa di George Washington De Long, Freddo, ghiaccio a perdita d’occhio, assenza di presenza umana. “Nel regno dei ghiacci” è una storia di avventura, in cui si emergono il concetto di limite, la curiosità umana e la potenza della natura.

Pagine: 464
Prezzo: 24 euro
Se ti interessa puoi acquistarlo qui.

>Leggi anche: 10 libri sulle due ruote

©RIPRODUZIONE RISERVATA