The Program, il film sul grande imbroglio di Lance Armstrong, nei cinema l’8 ottobre

The Program Film Ben Foster

Ascesa e declino di un imbroglione di nome Lance Armstrong: il film “The Program”, presentato in anteprima il 13 settembre 2015 al Toronto International Film Festival e nelle sale italiane dall’8 ottobre, racconta la vera storia del ciclista texano che nella sua vita è stato tutto e il contrario di tutto: esempio di vita per aver sconfitto il cancro, campione inarrivabile con i 7 Tour de France vinti consecutivamente, reo confesso, bugiardo, dopato.

Pubblicità

Ci sono tutte le vicende che hanno scandito la vita e la carriera di Lance Armstrong: le prime vittorie, la scoperta del tumore ai testicoli nel 1996, il ritorno alle gare due anni dopo con gli osanna per l’uomo che non solo aveva sconfitto il male del secolo ma si stava impegnando a raccogliere fondi per gli altri malati (ricordate la Lance Armstrong Foundation e il braccialetto Livestrong?), le 7 vittorie consecutive alla Grande Boucle dal 1999 al 2005, il ritiro e il ritorno nel 2009 con l’obiettivo di vincere l’8° Tour (giungerà terzo sugli Champs-Élysées)

Non mancano ovviamente le prime accuse di doping (a cominciare dal libro del 2004 “L.A. Confidentiel : Les secrets de Lance Armstrong” firmato dal giornalista del Sunday Times David Walsh e dall’ex giornalista de L’Équipe Pierre Ballester) e le polemiche che hanno segnato quegli anni fino alla decisione dell’USADA (United States Anti-Doping Agency) che nel 2012 squalifica a vita il ciclista americano e gli revoca tutti i risultati sportivi ottenuti dal 1998 in poi.

“The Program”, diretto da Stephen Frears (“Le relazioni pericolose”, “Alta fedeltà” e “The Queen – La regina”), si basa sul libro biografico “Seven Deadly Sins: My Pursuit of Lance Armstrong” dello stesso David Walsh, è sceneggiato da John Hedge (Trainspotting) e vede nei panni del protagonista l’attore americano Ben Foster.

Il titolo “The Program” si riferisce al programma di doping organizzato dal medico italiano Michele Ferrari, anch’esso accusato di frode sportiva e doping, inibito a vita dall’esercizio della professione sportiva e inserito a settembre del 2015 nella lista nera della WADA, l’agenzia mondiale antidoping.

Per gli altri film in uscita nelle sale italiane in questo periodo clicca qui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità