Haibike AllMtn 7: test e recensione della e-MTB per gli amanti del divertimento

Haibike AllMtn 7: test e recensione della e-MTB per gli amanti del divertimento

Haibike AllMtn 7 è una moderna eMTB con un look distintivo, equipaggiata con il motore Yamaha PW-X2 e rivolta agli appassionati amanti del divertimento. L’impatto iniziale è quello inconfondibile delle MTB a pedalata assistita del marchio tedesco: estetica sobria e pulita, con forme massicce. La nuova serie AllMtn rappresenta anche una nuova fase per l’azienda, infatti i modelli identificati dalla numerazione 6 e 7 e motorizzati Yamaha sono destinati a chi predilige il divertimento a tutto tondo. In sostanza, il trail riding elettrificato.
Il cuore della nuova eMTB, basata su un pregiato telaio full carbon, è il potente motore Yamaha PW-X2 da 250 W di potenza e 80 Nm di coppia massima, alimentato da una batteria integrata da 600 Wh. Abbiamo provato a fondo il modello di punta AllMtn 7, dal prezzo di 6.499 €, vediamo ora come si è comportato sul campo.

Pubblicità

Design distintivo
Il design distintivo di Haibike integra alla perfezione il motore all’interno del telaio, che spicca per le forme massicce e ampiamente sagomate, oltre che per la verniciatura di alta qualità. Questa eMTB si basa su un approccio Mullet per le ruote, differenziato tra anteriore 29er e posteriore da 27,5”, il travel è di 160 mm per avantreno e retrotreno.
Un dettaglio che colpisce immediatamente è il passaggio interno dei cavi, con ingresso nelle ampie feritoie ricavate sulla parte anteriore del tubo sterzo: coperte da griglie, funzionano anche come ingresso per l’aria per il raffreddamento di batteria e motore. Altri dettagli notevoli sono il guidacatena minimale fissato sul telaio, la protezione sagomata sul fodero basso lato trasmissione, e l’ampio rocker arm della sospensione posteriore realizzato in un singolo pezzo di carbonio.
L’ampio tubo obliquo ospita la batteria Yamaha da 600 Wh, accessibile dal lato inferiore rimuovendo la pratica cover in materiale plastico, facilmente rimuovibile. Così diventa immediato accedere alla porta di ricarica, protetta da un’indispensabile cover in gomma, per collegare la batteria alla presa di corrente senza rimuoverla dalla bici. È in ogni caso smontabile agendo sulla classica serratura collocata in alto a destra sul down tube.
Tra le opzioni, abbiamo il sistema MRS (Modular Rail System) per montare un portaborraccia sul tubo obliquo, e il set di luci anteriore e posteriori, queste ultime installabili sugli appositi supporti ricavati nella parte posteriore bassa dei foderi alti del carro.

Allestimento della Haibike AllMtn 7
Considerato il prezzo a cui è proposta, questa Haibike AllMtn 7 vanta un montaggio eccellente. Le sospensioni sono controllate da una forcella e da un ammortizzatore Fox di classe Factory Kashima, rispettivamente Float 38 Fit4 e DPX2. Trasmissione 1x12v e freni a disco a quattro pistoni (con rotori da 203 mm) appartengono alla più recente serie XT M8100 di Shimano, le ruote 29”/27,5” sono Syntace V30i/V35i con mozzi Syntace V, mentre gli pneumatici Maxxis si differenziano tra Minion DHF 29×2,5” all’anteriore e DHR II 27,5×2,8” al posteriore. Tutto è molto curato, per raggiungere la perfezione avremmo preferito trovare una cassetta Shimano XT e non SLX, una forcella con idraulica più raffinata Grip2, e soprattutto una carcassa rinforzata Exo+ all’anteriore e non solo al posteriore, senza dimenticare il fatto che entrambi gli pneumatici sono montati con camere d’aria e non in configurazione tubeless.
Chiudiamo con il pacchetto di assistenza alla pedalata: motore Yamaha PW-X2 che genera 80 Nm di coppia ed è alimentato da una batteria integrata da 600 Wh. Ha cinque livelli di assistenza, più uno automatico oltre alla classica modalità Walk, gestiti da un comando al manubrio assolutamente non all’altezza né con la qualità della power unit né con quella del telaio e della bici nel complesso.

Geometria
La nuova AllMtn 7 di Haibike è disponibile in quattro misure da S a XL, in due opzioni colore, Coffee/Black/Blue e Black/Titan Matte/Glossy. I dati parlano di una eMTB moderna, votata al divertimento sui sentieri: angolo sterzo di 65°, reach e stack rispettivamenteo di 461 e 650 mm in taglia large (in test). La lunghezza del carro di 460 mm e l’angolo sella di 76,3° suggeriscono anche un ottimo comportamento in salita. L’interasse è lungo ma non troppo considerata la mole della bici: 1.242 mm sempre per la nostra misura L.

In salita
Ci si sente a proprio agio sin dalle prime pedalate, merito dell’ottima combinazione tra geometria e scelta degli appoggi. La pedalata su terreni pianeggianti e su salite a pendenza leggera è molto confortevole, con un’ottima distribuzione dei pesi. È molto piacevole oltre che utile quando si affrontano trasferimenti relativamente lunghi prima di approcciare le salite vere. Il motore Yamaha PW-X2 spinge bene anche in modalità Eco (la seconda delle cinque a disposizione), chi ha una buona gamba finirà a utilizzarla anche per le ascese a pendenza moderata. Il biker si trova perfettamente al centro della bici e, grazie alla combinazione efficace di angolo sella relativamente verticale, trazione abbondante dello pneumatico posteriore, e spinta decisa del motore in modalità Standard (la terza e intermedia), le salite più ripide vengono affrontate e superate con grande agilità.
Ma è sulle rampe più tecniche e sfidanti che la AllMtn 7 si scatena, trasformandosi in una vera e propria capra di montagna, permettendo al biker di esplorare e superare nuovi limiti. È molto difficile che l’anteriore perda aderenza, contribuendo in modo determinante alla massima precisione nella guida, fondamentale in queste situazioni. Un aiuto fondamentale arriva sempre dal motore Yamaha, che spinge deciso in un range di cadenza realmente ampio, lavorando a braccetto con l’azione del biker: procedere a bassa cadenza dove serve precisione nella scelta della linea, e sprintare alle frequenze più elevate in prossimità di un ostacolo da superare di slancio.
La nostra preferenza va sempre alla modalità Standard, anche se quella automatica – attivabile tenendo premuto il pulsante ‘+’ per il controllo dei livelli di assistenza – fa un buon lavoro nell’adattarsi alle richieste dell’utilizzatore come e quando necessario. Ha un solo difetto: è lenta a ridurre la potenza quando l’azione sui pedali viene alleggerita, tendendo a dare più aiuto, e per più tempo, del necessario. Il risultato è un’assistenza poco naturale, sensazione già avvertibile in modalità Standard. Infatti, una delle caratteristiche del motore Yamaha è di essere molto sensibile agli input del biker, con una risposta pressoché istantanea. Questo ha pro e contro: grande prontezza nella risposta soprattutto nelle ripartenze da fermo o in accelerazione nei passaggi da sezione lente a ostacoli naturali, ma anche necessità di abituarsi a questa esuberanza soprattutto da parte dei ciclisti inesperti.
Altro aspetto da considerare, insieme all’esuberanza nel supporto alla pedalata, è il consumo, che sale in modo evidente soprattutto quando si pedala decisi tra Standard e Auto, vedendo scomparire rapidamente le tacche che esprimono la riserva di carica della batteria. Nel complesso, questo Yamaha PW-X2 funziona meglio se usato con una pedalata fluida e costante.

In discesa
La sensazione di essere un tutt’uno con la bici continua – per fortuna – in discesa. Il biker ha sempre quella piacevolissima sensazione di avere tutto sotto controllo. Haibike AllMtn 7, nonostante la mole massiccia, è molto maneggevole nella guida. È merito dell’ottima distribuzione dei pesi tra le due ruote, con un’aderenza elevata sia all’anteriore sia al posteriore. L’assorbimento degli urti e ostacoli del terreno è fenomenale, in particolare sui sentieri leggermente sconnessi, isolando il biker che guida con una naturalezza incredibile. Quando il gioco si fa duro, il comportamento composto della bici prosegue senza tentennamenti, anche e soprattutto al posteriore, dove la progressione della sospensione è ben calibrata così come il sostegno è deciso nella fase intermedia del travel. Questa eMTB è molto capace e divertente, anche e soprattutto sui trail più ripidi e tecnici, donando grande confidenza sia ai principianti sia agli utilizzatori più capaci. I primi procederanno con sicurezza e naturalezza, i secondi saranno invece in grado di generare molta velocità, puntando con decisione gli ostacoli.
Parlando di una eMTB da 24 kg di peso, servirà un certo impegno per staccare le ruote da terra, così come per guidare la bici in modo attivo attraverso sequenze di curve strette. La guida diventa più fisica, ma questa AllMtn 7 continua a dare soddisfazione.
Sono sicuramente i sentieri più impegnativi e veloci che regalano il massimo divertimento, evidenziando un limite dell’allestimento: gli pneumatici sono inadeguati, in particolare l’anteriore con carcassa “solo” Exo e non Exo+ come al posteriore, in ogni caso dovrebbero essere montati tubeless con un dispositivo di protezione interno, per evitare forature/pizzicature indesiderate e per sfruttare il comfort e il grip superiori assicurati anche da pressioni d’esercizio inferiori.

Conclusioni
Questa Haibike AllMtn 7 vanta in primo luogo un eccellente rapporto qualità/prezzo, difficilmente riscontrabile nell’attuale mercato. È una eMTB destinata a piacere sia ai principianti sia agli eBiker più evoluti tecnicamente, che riusciranno a spingere più in là i propri limiti sia in salita sia in discesa. Il comportamento è equilibrato sui sentieri di ogni tipo, eccellendo in particolare su quelli più tecnici e veloci. È in grado di regalare grande comfort ma soprattutto una grande confidenza nella guida, merito del lavoro svolto a braccetto tra sospensioni e geometria.

Per chi volesse maggiori informazioni su disponibilità e offerte si può rivolgere a ParcoBici Monza, concessionario ufficiale del gruppo Haibike – Winora (www.parcobici.it).

Haibike AllMtn 7 – Le specifiche complete
Telaio Haibike Xduro AllMtn i600 Carbon, 160 mm
Motore Yamaha PX-X2, 250 W/80 Nm
Batteria Yamaha InTube 600 Wh
Display Yamaha Display A
Forcella Fox Float 38 Factory FIT4, 160 mm
Ammortizzatore Fox Float DPX2 Factory
Trasmissione Shimano XT M8100/SLX M7100 1x12v
Freni Shimano XT M8120, 203/203 mm
Ruote Syntace V30i/V35i 29”/27,5”
Pneumatici Maxxis Minion DHF/DHR II 29×2,5” Exo/27,5×2,8” Exo+ 3C TR
Cockpit Haibike TheStem 2 50 mm/TheBar 780 mm
Reggisella Haibike Dropper-Post 150 mm
Sella Selle Royal Vivo
Taglie S, M, L, XL
Peso 24 kg
Prezzo 6.499 €

Pro
Ottimo rapporto qualità/prezzo
Telaio di qualità
Grande comfort e confidenza nella guida
Ottima versatilità

Contro
Pneumatico posteriore fragile
Display non all’altezza

Guarda qui di seguito la videorecensione completa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Nessun Tag per questo post