Motore delle mountain bike elettriche: i più diffusi e nuovi sulle e-MTB

Motore delle mountain bike elettriche: i più diffusi e nuovi sulle e-MTB

Sul motore delle mountain bike elettriche si concentrano molti degli sforzi dei principali marchi di e-MTB, un mondo in forte fermento. Nel settore delle MTB a pedalata assistita infatti la battaglia è serrata, con approcci differenti per il supporto alla pedalata, non solo per l’intensità dell’aiuto ma anche e soprattutto per la naturalezza dello stesso, senza dimenticare la personalizzazione dei vari livelli di assistenza. Ultimo ma non meno importante nel motore della mountain bike elettrica è l’aspetto che coinvolge l’autonomia, quindi la capacità della batteria. Vediamo allora come stanno affrontando le varie questioni i principali attori sul palcoscenico della MTB elettrica, i numeri e le tecnologie più importanti dei motori per eMTB più popolari sul mercato, insieme alle nostre considerazioni su come i puri dati si traducono in prestazioni

Shimano EP8
Peso: 2,6 kg
Modalità: Eco, Trail, Boost
Supporto massimo: 400%
Coppia: 85 Nm
Batteria: 500 Wh o 630 Wh

Shimano EP8

L’evoluzione della piattaforma E8000 mostra i muscoli prendendo il meglio dai concorrenti più accreditati: coppia incrementata a 85 Nm, batteria interna fino a 630 Wh, ampie possibilità di personalizzazione via software. Shimano ha soddisfatto le richieste degli appassionati, eliminando i limiti della precedente serie (coppia di 70 Nm e batteria da soli 504 Wh) e introducendo evidenti migliorie come un peso più contenuto, un display a colori EM800 più ampio accompagnato da un comando ergonomico EM800-L più compatto, e una migliore efficienza nell’erogazione del supporto alla pedalata. Mantiene ovviamente l’interfaccia Hollowtech II per le pedivelle del brand giapponese, non richiedendo una soluzione dedicata. La chicca è la compatibilità dell’unità principale con i telai preesistenti per una relativamente facile integrazione da parte dei produttori di eMTB.

Brose Drive S Mag
Peso: 2,9 kg
Modalità: Eco, Trail, Turbo
Supporto massimo: 410%
Coppia: 90 Nm
Batteria: da 500 Wh a 720 Wh

Brose Drive Mag S_01

Si trova principalmente sulle eMTB Specialized (Turbo Levo e Kenevo), opportunamente messo a punto via software dal brand californiano, ma anche sulla affascinante BH AtomX Carbon Lynx 6 in foto. La prima cosa che colpisce dei Brose Drive S Mag è l’enorme coppia del supporto, anche se l’aspetto più apprezzabile è che l’assistenza non è mai incontrollabile, anzi. L’aiuto alla pedalata è infatti molto naturale, grazie all’eccellente lavoro svolto da drive unit, sensori, e software di gestione, senza dimenticare la trasmissione interna a cinghia, silenziosa e fluida. Il supporto è personalizzabile, nel caso di Specialized in modo molto profondo grazie all’eccellente app Mission Control. Brose permette ai produttori di eMTB di adattare la configurazione di Drive S Mag alle proprie necessità, sia per batteria sia per unità di controllo. Specialized usa le prime da 500 o 700 Wh, con la seconda minimale, integrata sul top tube. BH invece impiega un combo più tradizionale tra display a colori dalle ricche funzionalità, tra cui la personalizzazione delle modalità di supporto alla pedalata, oltre a utilizzare una batteria proprietaria da 720 Wh.

Yamaha PW-X2
Peso: 3,1 kg
Modalità: +Eco, Eco, Standard, High, Extra Power
Supporto massimo: 360%
Coppia: 80 Nm
Batteria: 600 Wh

Yamana PW-X2

Si trova sulla nuova Haibike AllMtn presentata all’Italian Bike Festival di Rimini, principale evento italiano dedicato al mondo del ciclismo, anche a pedalata assistita. Il motore Yamaha PW-X2 è stato opportunamente migliorato in questa ultima iterazione soprattutto per il supporto alla pedalata e la disponibilità di una batteria integrata InTube da 600 Wh prodotta dal brand giapponese. Ma non solo, infatti abbiamo una coppia massima di 80 Nm disponibile a un ampissimo range di pedalata, sino alle frequenze più elevate (oltre 100 rpm), una modalità Extra Power quando si chiede il massimo ovunque (coppia massima di 80 Nm, altrimenti 70 Nm), per finire quattro sensori per una risposta immediata e agile in qualsiasi momento. Rimane il feeling “brusco” all’avvio, una delle peculiarità del motore Yamaha, che “scalpita” quando si appoggia il piede sul pedale: il vantaggio è un aiuto istantaneo quando si decide di partire, apprezzabile su pendenze elevate e terreni difficili. Avere finalmente a disposizione 600 Wh per la batteria è un grande vantaggio quando si programmano pedalate dalle distanze e dai dislivelli importanti. Il comando sopra al manubrio Side Switch integra un essenziale display monocromatico, che visualizza però tutte le informazioni essenziali, in un corpo dal design non così contenuto.

Bosch Performance Line C 4th Gen
Peso: 2,9 kg
Modalità: Eco, Tour, eMTB, Turbo
Supporto massimo: 340%
Coppia: 85 Nm
Batteria: 625 Wh

Bosch Performance Line CX 4th Gen

La quarta versione della piattaforma Performance Line CX, introdotta da Bosch nel 2020, guadagna quest’anno la coppia massima da 85 Wh, una modalità di supporto dinamico eMTB migliorata con Extended Boost che dà quella spinta in più apprezzabile quando si devono superare di slancio sezioni complicate sui trail. Il pacchetto del brand leader nel mercato globale eBike è semplicemente formidabile, essendo un riuscitissimo mix tra compattezza, leggerezza, e supporto brillante e naturale alla pedalata. La batteria integrata PowerTube 625 Wh permette di bilanciare con intelligenza sforzo e assistenza per gestire al meglio le proprie pedalate. Bosch permette di utilizzare una doppia batteria, aggiungendone una esterna a quella interna, per ben 1.250 Wh totali (serve un adattamento del telaio da parte del produttore della eBike). In fatto di display, la scelta è ampia, dall’essenziale e ingombrante Purion moocromatico alle soluzioni più evolute Kiox e Nyon a colori, quest’ultimo anche con funzioni di navigazione e connettività complete. Unica limitazione: l’impossibilità di personalizzare i livelli di assistenza, una lacuna per i biker smanettoni. Anche se, sinceramente, il supporto eMTB basta e avanza, difficile chiedere di meglio per reattività della risposta, sensazione naturale del supporto, ed efficienza energetica.Logo-BikeUP-Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA