Le e-bike premiate con gli Eurobike Awards 2021

Su tutte le cargo e-bike, i modelli da trasporto - di cose e persone - urbane che secondo gli Eurobike Awards 2021 saranno il futuro delle bici a pedalata assistita. E poi e-MTB, bici da città e anche qualche modello davvero avveniristico

Le e-bike premiate con gli Eurobike Awards 2021

Sono 36 i prodotti premiati agli Eurobike Awards 2021, il prestigioso riconoscimento conferito dalla giuria dell’omonima della rassegna tedesca dedicata al mondo delle due ruote a pedali. Prodotti che spesso anticipano le tendenze future del comparto grazie a idee avveniriste, alle innovazioni introdotte o alla creatività dei progetti. La conferma arriva dai vincitori del settore della mobilità elettrica del quale vi riferiamo, a cominciare dalle cargo bike, modelli al centro della 29° edizione della Fiera di Friedrichshafen e destinati, secondo gli esperti, a un futuro roseo, sia per il trasporto delle merci nelle aree urbane, sia per pedalate di famiglia con i bambini.

Pubblicità

Le 8 e-bike premiate con gli Eurobike Awards 2021

1. Kettler Cargoline FS 800
Il modello da carico che riscuote i maggiori onori è la Kettler Cargoline FS 800, premiata con il più alto riconoscimento, il Gold Award. A sedurre la giuria è il design attrattivo, curato nei dettagli e volto alla praticità, nonché una capacità di carico notevole: 250 kg. Il tutto arricchito da alcune soluzioni tecniche attrattive, come il particolare sterzo ideato per abbassare il baricentro e migliorare la maneggevolezza abbinata a una sospensione regolabile sotto l’area di carico. Apprezzati sono pure il manubrio di facile regolazione, il sellino telescopico ammortizzato e le diverse opzioni di carico disponibili.

KETTLER CARGOLINE FS 800 - Gold (1)

2. Urban Arrow Craft
A ricevere un Eurobike nel comparto delle bici da carico è pure lo specialista olandese Urban Arrow per la Craft, variante pensata per i professionisti impegnati nell’assistenza tecnica nelle aree urbane. Il “plus” del modello è la progettazione dell’area di carico sviluppata con diversi fornitori di servizi tecnici e con possibilità di essere equipaggiata con specifici attrezzi del mestiere. Una soluzione creata per consentire agli artigiani di spostarsi in modo rapido in città e per eliminare il problema dei parcheggi che conserva le elevate qualità della produzione della “freccia urbana”, come la robustezza, la facilità di guida e l’assistenza dei kit Bosch Performance CX, anche con doppie batterie.

Urban Arrow Craft Benefit 2

3. One Less Van Sum-X
La terza cargo premiata è la sintesi della creatività italiana, a cominciare dal nome dell’azienda: One Less Van, un furgone in meno. Ma la Sum-X emerge anche per l’impostazione a quattro ruote con la parte anteriore comprensiva di sistema elettrico al quale si può integrare un piano di carico posteriore di diverse lunghezze con possibilità di allestirli con vani specifici per trasporti di 300 kg. Malgrado gli ingombri e la presenza di un efficiente sistema di ammortizzazione, pesa soltanto 46 kg grazie a un telaio modulare in fibra di carbonio che ne garantisce anche elevata rigidità strutturale. Made in Italy è anche il motore scelto, firmato Oli e abbinato ad accumulatori in grado di garantire autonomie intorno ai 60 km, più che sufficienti per le consegne nei centri storici. Ha freno di stazionamento, luci a Led e freni a disco idraulici.

One Less Van SUM - X

4. Evari 856 E-Bike
La start-up britannica Evari Bikes debutta con un modello di fascia alta con telaio in monoscocca di carbonio dallo stile minimalista. A suscitare interesse è, però, la totale integrazione dell’elettronica consentita dal sistema Total Electronic Integration (TEI) che nasconde all’interno del telaio cavi, batterie da 500 Wh e altre componenti, compreso il display Kiox del kit Bosch Performance CX inserito nel tubo orizzontale. Di pregio c’è pure il sistema EDS per avere sempre la tensione ottimale della cinghia in carbonio della trasmissione collegata a cambi nel mozzo, il Rohloff E-14 a 14 velocità o l’Enviolo Automatiq a variazione continua. Dotata di specifica app per smatphone, consente di usufruire di diverse funzioni, come la bussola, la pianificazione dell’itinerario o la personalizzazione di alcune opzioni. Robusta, leggera e con una distribuzione dei pesi ottimale, offre un piacere di guida elevato, tanto che un giurato ha espresso un parere eloquente: “è come guidare una Porsche”. È proposta in quattro versioni, compresa una S-pedelec con velocità di 45 km/h.

Evari 856 E-Bike

5. Coleen Speed Bike Modern DB
La francese Coleen ha sedotto la giuria con la Speed Bike Modern DB, un modello con cambio nel mozzo dei pedali, il Pinion a 6 velocità (in opzione a 9 marce), abbinato a un motore nel mozzo posteriore da 750 Wh e 43 Nm capace di assistere alla pedalata fino a 45 km/h (esiste anche un versione con 250 Wh e 25 km/h). Il telaio in fibra di carbonio, un monoblocco comprensivo della forcella, è sviluppato con tecnologia aeronautica e include le batterie da 522 Wh studiate appositamente per l’e-bike e in grado di garantire un’autonomia fino a 70 km. Pesa appena 24,5 kg, ha freni idraulici, luci Supernova 99 ad alta luminosità e ruote da 27,5”.

COLEEN Speed Bike Modern DB

6. Orbea Rise M10
Nella categoria e-MTB a spuntarla è stata l’Orbea Rise M10, esemplare apprezzato perché offre un’esperienza di guida paragonabile alle migliori mountain bike muscolari aggiungendo un supporto elettrico poco invasivo. Un risultato ottenuto con una mappatura specifica del motore Shimano EP8 RS (Rider Synergy) con coppia depotenziata da 85 a 60 Nm e con soli due livelli di assistenza. Il tutto con un’erogazione dell’assistenza proporzionata alla frequenza di pedalata per avere un supporto “naturale” e con batterie di 360 Wh (previsto un extender di 250 Wh) a limitare il peso intorno ai 17 kg. A incrementare il piacere della pedalata è un telaio in carbonio full suspension da 150/140 mm progettato per avere grande reattività e maneggevolezza ed equipaggiato con componenti di alto di gamma, come il cambio a 12 velocità e i freni idraulici della serie XT di Shimano.

ORBEA Rise M-10

7. Manta5 XE-1 Hydrofoiler
Tra i premiati con gli Eurobike Awards 2021 c’è anche un’e-bike…acquatica, la Manta5 XE-1 Hydrofoiler. Una sorta di aliscafo pensato per replicare in mare l’esperienza ciclista e sviluppato con le stesse tecnologie utilizzate dalle moderne barche a vela che competono all’America’s Cup. Rispetto alle tradizionali moto d’acqua si distingue per la possibilità di “planare” sfruttando i pattini fino ai 20 km/h e per essere facilmente trasportabile considerato il peso ridotto e la possibilità di rimuovere i pattini. La “trazione” elettrica è conferita da un motore da 460 W con 7 livelli di assistenza che agisce sull’elica.

Manta5 XE-1 Hydrofoiler

8. Axevo E-Bike-Motor Service
Chiudiamo la rassegna degli Award di Eurobike citando un’altra vittoria italiana, quella di Axevo. L’azienda bergamasca ha ottenuto il riconoscimento per l’E-Bike-Motor Service, un nuovo servizio di assistenza e manutenzione dei motori e per la fornitura di pezzi di ricambio dell’unità non più in garanzia. Un modo per prolungare la vita utile del kit elettrico senza essere costretti a cambiare il modello. Al momento l’assistenza è offerta per i motori di Bosch, Brose e Yamaha.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità