Jabra Elite 7 Active: la recensione in chiave sportiva

Le nuove Jabra Elite 7 Active sono auricolari sportivi in-ear con riduzione del rumore vento, leggere e con batteria a lunga durata

Jabra Elite 7 Active recensione

Sono un fan di lunga data degli auricolari sportivi di Jabra, e anche questi Jabra Elite 7 Active non mi hanno deluso. Meglio dirlo subito, premettendo anche che gli auricolari li uso quando faccio sport ma anche nella vita di tutti i giorni, per ascoltare musica e podcast in treno o effettuare chiamate e videochiamate di lavoro. Quindi ok il taglio sportivo, ma questo non deve andare a discapito di un uso quotidiano. Qui comunque la recensione è in chiave sportiva, che per me significa essenzialmente 2 cose: quando esco a correre, e voglio ascoltare la musica (non sempre lo faccio, ma quasi sempre ho smartphone e auricolari, se ho bisogno di non perdere una eventuale chiamata), e quando esco in bicicletta (no, non ascolto la musica, ma anche in questo caso, stando fuori per più ore, può essere necessario rispondere a qualche telefonata). Se invece faccio qualcosa per tenermi in forma in casa, come abbiamo imparato a fare nei mesi del lockdown, preferisco l’audio ambientale, ma per questa recensione ho provato anche a usare gli auricolari

Pubblicità

Jabra Elite 7 Active: la recensione in chiave sportiva

Che sia l’uso parziale che ne faccio io, o altri usi sportivi – durante una sessione di home fitness per non tenere il volume della TV alto, o essere direttamente collegati allo smartphone, oppure una sessione di home cycling su Zwift, o qualunque altra cosa – quali sono le caratteristiche che contraddistinguono un buon paio di auricolari sportivi tali da giustificarne il prezzo? Secondo me essenzialmente 4: leggerezza, comfort, durata della batteria, e all’aperto possibilità di percepire i rumori.

Partiamo dal comfort: gli auricolari Jabra Elite 7 Active sono cuffie in-ear, e come nelle precedenti Jabra Elite Active 75t ci sono 3 taglie di auricolari in gomma, per adattarsi il più possibile al canale auricolare. Ma a fare la differenza rispetto alla versione precedente sono le dimensioni, leggermente ridotte. Può sembrare un dettaglio, ma la parte di auricolare che sporge dalle orecchie è ulteriormente ridotta. Sarà una sensazione, perché i 75t non li ho mai persi, ma questi Elite 7 Active danno appunto la sensazione di essere ancora più saldi dentro l’orecchio.

Gli auricolari li ho anche pesati, e sì, fanno 5,5 grammi l’uno. Che a guardarli diresti almeno il doppio. Sembra un dettaglio da poco ma 5 grammi in più o in meno dentro alle orecchie quando corri o li indossi per qualche ora fanno la differenza.

Sulla durata della batteria bisogna essere onesti: il tema non è quanto dura la batteria tra una ricarica e l’altra quando gli auricolari – come qualsiasi altro dispositivo elettronico – sono nuovi. Il tema è quanto decadimento di durata c’è ricarica dopo ricarica, cioè nel tempo. Al momento non possiamo che confermare le 8 ore “ufficiali” (nel senso che tra un allenamento, una videochiamata, numerose telefonate e un po’ di ascolto di musica, più o meno ci siamo con questa durata) e le 30 circa considerando anche le ricariche con la custodia. Dobbiamo però anche ammettere che con qualche modello di Jabra tra i primi con Bluetooth a un certo punto ci siamo ritrovati con la batteria che non teneva più la carica. Cosa per esempio non successa però con le Active 75t, che a distanza di un anno e mezzo sono ancora perfettamente funzionanti.

Jabra Elite 7 Active recensione

Infine la qualità audio, che in questo caso significa essenzialmente due cose: isolarsi totalmente durante gli allenamenti indoor oppure percepire i rumori ambientali in quelli outdoor. Non sono ovviamente gli Aftershockz ma basta switchare nella modalità HearThrough e se anche stai ascoltando la musica, una macchina che ti arriva alle spalle la senti sicuramente (a meno che non sia una Tesla, e in ogni caso per chi corre in strada sempre meglio farlo contromano potendo vedere i veicoli sopraggiungere). Al contrario se ti vuoi isolare totalmente durante la sessione di yoga online, metti l’ANC (Active Noise Cancellation) e ti rinchiudi e immergi nella tua bolla.

Altri dettagli che poi fanno la differenza: come detto a volte mi capita di rispondere a telefonate quando sono in bicicletta. Fatto che mi disturba tantissimo, ma se è la famiglia che chiama lo devi fare. Il problema con altri auricolari è sempre stato il vento e il conseguente stillicidio di “non si sente niente!”. Ora, non che con questi Jabra Elite 7 Active si possa fare una conversazione mielosa e sussurrata, ma di sicuro puoi reggere una normale conversazione senza il fastidio di doversi fermare a bordo strada interrompendo il flow. La spiegazione tecnica sta tutta in una sottile rete SAATI Acoustex antivento all’interno dei dispositivi. Poi il rivestimento ShakeGrip, che è sostanzialmente un rivestimento gommato tale e quale a quello interno al case di ricarica, quando sei davvero sudato, sia in testa che alle mani, è un piccolo dettaglio che fa sì che l’auricolare non ti scivoli e cada a terra mentre lo sfili dall’orecchio. Sembra una banalità, ma quando sei stanco e magari anche poco lucido oltre che sporco e sudato, te ne rendi conto. Altro aspetto che apprezziamo: puoi usare anche solo un auricolare, indipendentemente destro o sinistro, cosa non scontata quando si tratta di in-ear, e cosa che apprezziamo soprattutto in bicicletta (sì, a parte per il test, normalmente ne uso uno solo, ovviamente per questioni di sicurezza).

Jabra Elite 7 Active recensione

Un difetto? Ci sarà anche lo ShakeGrip sui pod e dentro il case, ma la custodia di ricarica è una vera e propria saponetta tra le mani. Ok il design, ok il minimalismo ma a parte la presa USB per la ricarica non c’è un briciolo di scanalatura per aprirla né un minimo di grip per maneggiarla e nemmeno è facile capire quale sia il sopra e il sotto, per evitare che aprendola ti cadano gli auricolari. E sì, quando accosti a bordo strada dopo una salita taglia gambe e fiato vorresti concentrarti meno per un’azione banale come togliersi gli auricolari dalle orecchie.

Detto tutto ciò, per le Jabra Elite 7 Active bisogna mettere in conto 179,99 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Tag per questo post