RZ-S300W: i primi auricolari true wireless di Panasonic (anche per fare sport)

Panasonic RZ-S300W_auricolari true wireless-2

Gli RZ-S300W sono i primi auricolari True Wireless di Panasonic e si possono usare anche per fare sport. Quello degli auricolari wireless è un mercato in fortissima ascesa, e ora anche Panasonic – marchio giapponese con una lunga storia anche nel settore audio e cuffie – arriva con i suoi primi buds. Insieme agli RZ-S300W Panasonic presenta anche gli RZ-S500W, che sostanzialmente dispongono di una tecnologia più evoluta di cancellazione del rumore, ma noi abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima i Panasonic RZ-S300W che, anche in virtù di dimensioni più compatte e di altre caratteristiche tecniche sono perfetti anche per praticare sport, da quelli all’aperto come la corsa agli allenamenti indoor di fitness.

Pubblicità

Panasonic RZ-S300W: compatti e leggeri anche per fare sport

Gli auricolari Panasonic RZ-S300W hanno alcune caratteristiche che attirano subito l’attenzione. La colorazione, in nero, verde menta e bianco, la custodia di ricarica, nel colore abbinato a quello degli auricolari e facilmente apribile anche con una mano sola, e soprattutto le dimensioni estremamente compatte degli auricolari. E questa delle dimensioni è già una caratteristica che può fare la differenza quando fai sport: sul mercato al momento ci sono due tipologie di auricolari true wireless, quelli “tipo AirPod” e quelli a “gemma”, che però nella stragrande maggioranza dei casi sono abbastanza grandi e voluminosi da spuntare parecchio dalle orecchie e spesso non dare la sensazione di stare al loro posto mentre fai sport, ti muovi, corri, salti e sudi. Ecco, pur non essendo proposti specificamente per lo sport, da questo punto di vista i Panasonic RZ-S300W sono sorprendentemente ergonomici: in dotazione ci sono 4 adattatori per il padiglione auricolare (i cosiddetti “gommini”) e una volta trovato quello giusto stanno perfettamente al loro posto, anche se sudi parecchio o sta piovendo. Il tutto peraltro in appena 7 grammi di peso la coppia (pesati al bilancino)

Qualità audio degli auricolari Panasonic RZ-S300W

Giudicare la qualità audio degli auricolari Panasonic RZ-S300W non è nelle nostre corde: noi non ci occupiamo di audio e hi-fi ma di gadget per lo sport, e da questo punto di vista per noi l’audio di questi primi auricolari true wireless di Panasonic è ottimo. Intanto, come prima cosa, c’è da dire che si può personalizzare la qualità di ascolto con l’App proprietaria Panasonic Audio Connect, che tuttavia non è necessaria per utilizzare gli auricolari (anche il primo pairing con il Bluetooth può avvenire senza App). Poi la cosa importante quando fai sport e ascolti musica è che i suoni siano ben distinti, che ci sia un volume sufficiente ma non disorto e soprattutto che ci sia un riduzione dei rumori esterni di fastidio (come il vento se corri, e questo avviene grazie alla struttura a labirinto dei microfoni MEMS integrati) ma senza eliminare del tutto i suoni ambientali, che possono fare la differenza in termini di sicurezza (e questo avviene passando alla modalità Ambient Sound).

Panasonic RZ-S300W_auricolari true wireless-2

Praticità d’uso degli auricolari Panasonic RZ-S300W

Detto delle caratteristiche tecniche e della qualità audio, alla fine ciò che ci ha colpito maggiormente è la praticità d’uso di questi auricolari true wireless Panasonic RZ-S300W. Come detto usarli la prima volta è facilissimo: si estraggono dalla confezione, si abbinano al Bluetooth e funzionano, senza bisogno d’altro (sì, poi come detto c’è anche l’App Panasonic Audio Connect). Peraltro non c’è bisogno ogni volta di abbinarli nuovamente al telefono, nemmeno dopo aver usato un altro dispositivo Bluetooth tipo speaker portatile o audio-car: li togli dalla confezione, li infili nelle orecchie e si connettono allo smartphone (anche se hai usato un altro paio di auricolari wireless nel frattempo). Soprattutto: una volta che li hai nelle orecchie non c’è praticamente più bisogno di toccare il telefono per attivare le diverse funzioni o settare le modalità. Avviene tutto sfiorando l’uno o l’altro auricolare: all’inizio bisogna farci un po’ la mano per ricordarsi quale auricolare toccare e per quante volte, ma poi non hai più bisogno di maneggiare lo smartphone, il che mentre corri o ti alleni è un bel vantaggio. Per quello che conta il nostro giudizio sulla qualità audio in chiamata, pur non avendo la cancellazione del suono come gli RZ-S500W, per noi si è dimostrata ottima: li abbiamo usati durante un giro in bicicletta (senza ascoltare musica, che è vietato dal codice della strada…) e quando abbiamo ricevuto una chiamata e ci siamo fermati a bordo di una strada molto trafficata abbiamo potuto parlare e ascoltare perfettamente. Non abbiamo la riprova di luoghi molto affollati (date le contingenze legate all’emergenza Coronavirus li abbiamo evitati accuratamente in tutto questo periodo) però se funzionano con il rumore di auto e camion ragionevolmente lo faranno bene anche in stazione, in aereo o durante lo shopping. Peraltro in queste situazioni affollate il Bluetooth 5.0 e il particolare design dell’antenna incorporata in ciascun auricolare dovrebbero garantire una stabilità maggiore rispetto ad altri modelli che – oggettivamente – a volte tendono ad avere un segnale disturbato. Altra caratteristica interessante e non necessariamente legata allo sport è che si può usare anche un solo auricolare per volta, per esempio per chiamare mentre si è alla guida (e questo non è di tutti i modelli che ci sono capitati tra le mani per i nostri test). Infine gli auricolari hanno un grado di protezione equivalente a IPX4, il che significa che non temono il sudore, nemmeno quello copioso, né la pioggia, anche se non devono finire immersi in acqua e ovviamente non devono cadere a terra.

Quanto dura la batteria degli auricolari true wireless RZ-S300W di Panasonic

Ecco, infine un paragrafo a parte su quanto dura la batteria degli auricolari true wireless RZ-S300W di Panasonic. Perché alla fine il problema di tutti questi device – dagli auricolari wireless agli smart watch sportivi – è quanto dura la batteria. La durata dichiarata è di 30 ore di playback, considerando nelle 30 ore tanto la carica degli auricolari quanto quella disponibile nella custodia senza necessità di collegarla. E di queste 30 ore quelle dichiarate di playback continuo senza necessità di ricarica sono tra le 5 e le 6. A spanne ci sentiamo di dire che sì, è così, nel senso che abbiamo provato nell’arco di una giornata a usarle senza ricarica e tra una corsa di un’ora e mezza abbondante, almeno un oretta di telefonate varie, un paio di webinar di lavoro collegandole al computer e un po’ di musica ascoltata per aumentare il tempo di utilizzo sì, le 5 ore le abbiamo ragionevolmente raggiunte e c’era ancora carica disponibile.

Infine il prezzo: gli auricolari Panasonic S300 e S500 saranno commercializzati in Italia a partire da Luglio 2020 a un prezzo ancora da definire (ma sul mercato americano gli S300 sono in vendita a 119 dollari,

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità