Smartwatch con il saturimetro: gli orologi che misurano l’ossigeno nel sangue (anche per il COVID)

Smartwatch con il saturimetro: gli orologi che misurano l'ossigeno nel sangue

Ci sono diversi smartwatch con il saturimetro in grado di misurare l’ossigeno nel sangue. Non solo gli sportwatch, che hanno funzioni dedicate per gli sportivi e spesso anche un design più adatto alla palestra o alla corsa che all’abito o al tailleur. Ormai anche molti smartwatch hanno inglobato numerose funzioni per il fitness, il wellness e la salute e possono fornire tante informazioni importati per la salute anche in questo frangente di epidemia da Coronavirus.
Uno dei dispositivi maggiormente venduti in questo periodo è proprio il saturimetro da dito: un piccolo dispositivo elettronico che è in grado di misurare tanto la frequenza cardiaca quanto il grado di ossigenazione nel sangue. Il funzionamento di un pulsossimetro – così si chiama tecnicamente – è semplice: vengono emessi segnali luminosi, generalmente infrarossi o a led, che attraversano la pelle e il sangue e in uscita sono misurati da un fotodiodo che quantifica la luce uscente e, tramite speciali algoritmi, stima la saturazione di ossigeno nel sangue. Una tecnologia tutto sommato semplice, ormai consolidata da anni, relativamente poco costosa (un saturimetro da dito domestico costa qualche decina di euro) e che può stare tranquillamente anche all’interno di un orologio digitale, sport o smart che sia. Vediamo allora i modelli più venduti di smartwatch con il saturimetro e di orologi o fitness tracker con il pulsossimetro integrato, con un’avvertenza: come per i saturimetri da dito, anche quelli disponibili su sportwatch e smarttracker non sono pensati per un uso medico e hanno ovviamente un margine di tolleranza più alto di uno strumento diagnostico. Sono ottimi dal punto di vista indicativo, non possono sostituire un vero strumento medico diagnostico.

Pubblicità

Apple Watch 6
Il più venduto in assoluto tra gli smartwatch e, tra le tantissime funzioni disponibili, ha anche l’app Livelli O₂ che misura la percentuale di ossigeno che i globuli rossi trasportano dai polmoni al resto del corpo. Oltre a ciò ci sono tante funzioni anche per lo sport, dall’altimetro alle App con allenamenti fitness o che misurano le prestazioni sportive, e per non dimenticare quella di analisi del sonno e del riposo. Apple Watch 6 ha prezzi a partire da 439 euro.

Orologi Garmin con il pulsossimetro
Se c’è un’azienda che sugli orologi con il pulsossimetro ci ha puntato da tempo e con qualità è Garmin. Sono infatti diversi i modelli del marchio americano ad avere questo strumento installato e già configurato. Per fare una carrellata: il Garmin fēnix Serie 6 ce l’ha, e parliamo del top di gamma di Garmin, di cui abbiamo parlato qui in occasione del lancio dello scorso anno (prezzi a partire da 570 euro).

Garmin fēnix 6 PacePro

Anche il forerunner 245 ha il saturimetro, e parliamo dell’entry level o quasi degli sportwatch per il running di Garmin (costa 270 euro) di cui abbiamo parlato qui). E per chi vuole un oggetto meno sportivo anche vivoactive 4 e vivosmart 4 ce l’hanno: il primo è un orologio a tutti gli effetti, ne abbiamo scritto qui e costa 260 euro; il secondo è più un fitness tracker, leggero e sottile come un braccialetto, ne abbiamo parlato in occasione del lancio all’IFA e costa meno di 100 euro.

Honor Magic Watch 2 e Honor Band 5
Honor è nota prima di tutto per gli smartphone, ma nel loro ecosistema c’è spazio anche per smartwatch come il Magic Watch 2 e per smart band come la Honor Band 5. Il primo è un orologio massiccio, impermeabile e resistente con tante funzioni per il fitness e l’allenamento compresi il cardiofrquenzimetro e il saturimetro (costa 139 euro). Il secondo è un semplicissimo smart tracker però impermeabile con cardiofrequenzimetro e software per il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue (costa 30 euro).

Huawei WATCH GT 2e e Band 4 Pro
Come ce l’ha Honor la tecnologia ce l’ha anche Huawei, che di Honor è stata a lungo la casa madre. E anche nel caso di Huawei abbiamo sia un vero smartwatch come il Watch GT 2, che abbiamo provato a recensito in questo articolo (prezzi a partire da 140 euro) che uno smartband più accessibile, sempre con la funzione di saturimetro (il Huawei Band 4 Pro costa 49 euro).

Huawei Watch GT 2

FitBit Sense
infine ci sarebbe anche il FitBit Sense che ha dichiarato la stessa funzione di misurazione del grado di saturazione del sangue, ma è stata messa in vendita una versione che non ha ancora tutte le funzioni abilitate e tra quelle non funzionanti c’è proprio quella del pulsossimetro (costa 329 euro, può valer la pena vedere come si evolve l’aggiornamento).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...