Prova – Norrona Falketind Warm1 Jacket

Norrona Falketind Warm1 Jacket
Norrona Falketind Warm1 Jacket
Norrona Falketind Warm1 Jacket
Norrona Falketind Warm1 Jacket
Norrona Falketind Warm1 Jacket
Norrona Falketind Warm1 Jacket

[slideshow post_id=”8737″]

Diciamo subito una cosa: con un prezzo intorno ai 100 euro (che non è poco) può essere un buon investimento. Questo Falketind Warm1 Jacket di Norrona infatti è un fleece potenzialmente buono per tutte le stagioni: come strato intermedio in inverno, da mettere sopra una t-shirt e sotto un guscio quando sciamo, ciaspoliamo o facciamo trekking al freddo; come secondo e ultimo strato nelle stagioni intermedie, quando caldo e freddo sono variabili imprevedibili e serve un capo che traspiri e termoregoli; come capo da mettere nello zaino anche in estate, quando andiamo in quota e non vogliamo farci sorprendere da un imprevisto abbassamento delle temperature.

Come è fatto? Be’, innanzitutto è tutto in Polartec, in particolare il fleece (peraltro fatto da bottiglie riciclate, così si riducono anche le emissioni) che copre petto, spalle e lato esterno delle maniche: ovviamente è morbido, ben aderente, leggero e soprattutto ben traspirante e veloce ad asciugarsi, così anche dopo una bella sudata non si rimane inzuppati troppo a lungo.

Poi ci sono degli inserti in Polartec Power Stretch, sui fianchi e nella parte interna delle maniche e sotto le ascelle, che dovrebbero favorire i movimenti e la vestibilità: sì, in effetti li favoriscono, ma a noi quando abbiamo cominciato a sudare davvero quella sensazione di doppia temperatura caldo/freddo tra le zone in fleece e quelle in stretch non ci ha fatto sinceramente impazzire. Di buono c’è che anche gli inserti stretch asciugano molto ma molto velocemente, e nemmeno qui il sudore ristagna troppo a lungo.

Poi c’è da dire che ci sono alcune soluzioni davvero pratiche e funzionali: il collo alto, ben aderente, con la zip protetta da un bordino, è perfetto per evitare spifferi fastidiosi, anche quando usiamo la Falketind come capo da indossare nel break di giornata. Le tasche sono laterali, con una grande zip verticale: capienti, comode, perfette. E infine ci sono i polsini in tessuto stretch con il foro per il pollice, che aiuta a chiudere ulteriormente l’isolamento anche dal lato delle braccia (e a noi questa soluzione piace sempre, a prescindere).

Un piccolo consiglio se acquistate online: Norrona è norvegese, e le taglie sono decisamente abbondanti (almeno per le dimensioni europee), quindi ordinate una taglia in meno rispetto alla vostra solita tanto le maniche sono lunghe abbastanza da coprire perfettamente i polsi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA