Quali ramponi usare: automatici, semiautomatici o universali?

ramponi

Quali ramponi usare dipende dal tipo di attività che si intende fare – alpinismo classico, arrampicata su ghiaccio, scialpinismo – dal tipo di fondo sul quale si useranno i ramponi, se nevoso o ghiaccio, dalla pendenza che si deve superare e, in definitiva, dal tipo di calzature che si portano ai piedi.

Quali ramponi usare: automatici, semi-automatici, universali

La prima domanda che ci si sente fare quando si vuole comprare un paio di ramponi è: automatici, semi-automatici o universali? La risposta dipende dal tipo di attività ma le differenze le può notare anche un non esperto perché sono macroscopiche.

I ramponi universali sono l’entry level dei ramponi: sono ideali per avvicinamento su ghiacciaio, volendo per l’alpinismo classico o in ogni caso per un uso come le escursioni sulle piste di neve battuta. I ramponi universali infatti possono essere montati con qualunque tipo di calzatura da montagna, anche le cosiddette pedule con suola morbida, e normalmente sono composti da due gabbiette in materiale plastico (più raramente metallico) unite da una “rotaia” che serve per regolarne la lunghezza e si fissano allo scarpone tramite delle fibbie o fettucce in tessuto.

I ramponi semiautomatici hanno la gabbia anteriore simile a quelli universali ma quella posteriore ha la leva automatica regolabile sul tallone: per indossarli serve quindi uno scarpone con lo specifico intaglio posteriore sotto il tallone e nell’uso risultano più rigidi di quelli universali ma meno di quelli automatici.

I ramponi automatici infine hanno un doppio sistema con gabbietta ad aggancio automatico, sia in punta che sul tallone, quindi si usano solo con scarponi con intagli sia anteriore che posteriore: sono quelli che garantiscono l’attacco più saldo (ciononostante hanno normalmente delle fettucce per assicurarli in caso di sgancio inaspettato) e si usano con gli scarponi rigidi da alpinismo oltre che su quelli per arrampicata mista o su ghiaccio. L’aggancio automatico è utilizzato anche su alcuni modelli di ramponi per scialpinismo.

Scarponi e ramponi: quali vanno bene

Quindi non tutti i ramponi vanno bene con ogni tipo di scarponi da montagna ma, riassumendo: i ramponi automatici sono compatibili con gli scarponi da scialpinismo e quelli da alpinismo tecnico con suola rigida; i ramponi semi-automatici vanno bene con gli scarponi da scialpinismo ma anche con quelli da trekking con suola rigida o semi-rigida, purché abbia l’intaglio sul tallone; i ramponi universali vanno ovviamente bene con qualunque tipo di scarpone, rigido o meno, da sci o da trekking.

Dove usare i ramponi automatici

I ramponi automatici si usano per l’alpinismo tecnico, normalmente quelli rigidi a 12 punte, o nell’arrampicata su cascate di ghiaccio, o ice-climbing, per la quale le punte anteriori sono ancora più aggressive e i ramponi sono più rigidi. I ramponi automatici, ma a 10 punte, sono usati anche per lo scialpinismo, per superare quei tratti che non è consigliabile affrontare con gli sci ai piedi: nello scialpinismo i ramponi sono un’attrezzatura da avere sempre nello zaino, per cui normalmente sono leggeri e talvolta compattabili in modo da ridurre l’ingombro. Per tutti questi usi è consigliata la presenza dello zoccolo anti-neve, per evitare accumuli di neve sotto la suola che potrebbero risultare pericolosi.

Dove usare i ramponi semi-automatici

I ramponi semi-automatici sono indicati particolarmente per lo scialpinismo, in alternativa a quelli automatici, e nell’alpinismo classico oltre che per le fasi di avvicinamento in ghiacciaio, purché con scarponi dotati di aggancio posteriore.

Dove usare i ramponi universali

I ramponi universali infine si possono usare in tutte quelle situazioni in cui non è richiesto l’uso di scarponi molto rigidi e con sistema di attacco, per esempio per camminare sulla neve e fino a pendenze di 30° su ghiaccio.

Credits photo: CC Flick: Dave Lonsdale

©RIPRODUZIONE RISERVATA