Peperoncino piccante, tutti i benefici per la salute

peperoncino piccante

Il peperoncino piccante, presente nell’alimentazione di numerose popolazioni, possiede numerose proprietà benefiche per la salute, tanto che è considerato un vero e proprio elisir di benessere. Ecco tutti i benefici dell’inserire un po’ di peperoncino nelle nostre ricette.

1. Mal di gola
Il mal di gola è uno dei disturbi più comuni e nelle sue fasi iniziali può essere lenito affidandosi al peperoncino piccante. Per sconfiggerlo sono efficaci dei gargarismi a base di un collutorio ottenuto dal peperoncino: basta grattugiare una radice di zenzero, metterla a bollire con un pizzico di peperoncino in polvere in 550 ml di acqua per dieci minuti, lasciarla raffreddarla e sorseggiarla per avere un immediato sollievo.

2. Antidolorifico
Il peperoncino blocca il dolore ed è per questo che è ottimo per gli sportivi. Sembra la solita diceria popolare ma invece la capsaicina, ingrediente responsabile dell’effetto piccante, è l’unico composto noto in grado di bloccare l’emissione della sostanza P, che segnala il dolore al cervello. La capsaicina stimolerebbe un recettore responsabile delle sensazioni di calore e dolore, mitigandone la sensibilità e agendo quindi da anestetico.

3. Malattie cardiovascolari e diabete
Un nuovo studio condotto da ricercatori indiani dell’Università della Tasmania, School of Human Life Sciences ha documentato gli effetti anti-ipertensivi del peperoncino definendolo un potente agente nella cura preventiva dell’infarto e delle malattie cardiocircolatorie. I due fondamentali e noti principi attivi del peperoncino, la capsaicina e la didrocapsaicina riducono i livelli degli zuccheri nel sangue e quelli di insulina. Allo stesso modo, agiscono riducendo i depositi di grasso sulle pareti delle arterie, impedendo la formazione di coaguli di sangue senza però gli effetti indesiderati che possono avere alcuni farmaci tradizionali.

4. Caduta dei capelli
Il potere stimolante del capsicum ha un’azione benefica sul cuoio capelluto ed è in grado di indurre una vasodilatazione locale nella sede di applicazione, testimoniata dal lieve senso di bruciore e dall’arrossamento della zona interessata.

5. Cancro
Recenti analisi hanno dimostrato che la capsaicina, l’alcaloide contenuta nel peperoncino, ha una spiccata azione anti-tumorale. La capsaicina appartiene ad una famiglia di molecole in grado di causare la morte delle cellule tumorali senza danneggiare quelle circostanti sane.

6. Acne
La dieta è uno dei fattori fondamentali quando si tratta di combattere l’acne. Il peperoncino favorisce un’efficace azione antibatterica grazie alla sua alta concentrazione di vitamina C e di antiossidanti, mantenendo la pelle sana ed eliminando le impurità.

7. Distorsioni
Per superare un evento traumatico dell’articolazione dovuto a un movimento brusco o forzato il peperoncino rappresenta un vero e proprio anti-infiammatorio grazie alla solita capsaicina. Per alleviare la sofferenza si può spezzettare un peperoncino e metterlo in acqua calda per una manciata di secondi per poi farne un cataplasma da applicare sulla parte dolorante.

8. Digestione
Niente più di sbagliato a credere che mangiare peperoncino piccante porti a bruciore di stomaco: anzi esso stimola la circolazione sanguigna e la funzionalità dell’apparato digerente. Le sostanze piccanti contenute nei baccelli favoriscono la secrezione di importanti enzimi utili per la digestione e promuovono l’attività di stomaco e di intestino, aumentando fino a 10 volye la produzione di saliva.

9. Depressione
L’alimentazione ha un’influenza diretta su disturbi umorali tanto che soprattutto in Asia il peperoncino rosso viene consigliato per combattere la depressione. Per la medicina cinese e quella ayurvedica il peperoncino è un ottimo rimedio per superare piccoli problemi depressivi grazie alla sua azione rigenerante sul sangue.

Credits: FlickrCC Eduardo Mazza

©RIPRODUZIONE RISERVATA