Freni a disco della mountain bike che fischiano: perché?

Freni a disco della mountain bike che fischiano: perché?

Capita così, quando meno te l’aspetti, e ti ritrovi con i freni a disco della mountain bike che fischiano. Magari stavi pedalando e han cominciato all’improvviso, oppure era da un po’ che non usavi la tua bici e ora i freni a disco fanno rumore, oppure l’hai appena usata, l’hai anche lavata, e il giorno dopo ti ritrovi con la mountain bike con i freni a disco che fischiano, o ancora fischiano non appena cominci il tuo giro, poi dopo un po’ smettono, e non appena freni ricominciano a fischiare. Per non parlare di quando togli le ruote per trasportare la bici, le rimonti e i freni a disco della mountain bike fischiano. Un vero fastidio. Ti fermi, guardi e riguardi, provi a far girare la ruota per vedere se “tocca” da qualche parte, provi a frenare premendo sulla forcella, poi sollevando la ruota, poi solo con un freno ma niente, non riesci a capire perché i freni a disco della MTB fischiano in quel modo. Non ti preoccupare: è successo a tutti, e c’è più di una soluzione.

Pubblicità

Perché i freni a disco della mountain bike fischiano?

Per capire perché i freni a disco della mountain bike fischiano bisogna analizzare due cose: cos’è il fischio che sentiamo, e come sono fatti i freni. Il fischio è un suono, i suoni altro non sono che delle vibrazioni generate da un corpo in oscillazione. Quindi, se i freni a disco fischiano, è perché c’è una vibrazione generata al loro interno. E al loro interno solo due componenti possono generare questa vibrazione: o le pastiglie, o il rotore. Un freno a disco, al contrario dei freni a pattini i cui pro e contro abbiamo analizzato qui, è infatti formato da due pastiglie che, quando freniamo, vanno a generare una frizione con il rotore, che invece è la parte che gira in modo solidale con il mozzo, e di conseguenza con la ruota. In condizioni normali i freni a disco non fischiano, quindi non generano vibrazioni, ma per usura di una o l’altra delle parti, per sporcizia (o meglio: contaminazione) o ancora per la vetrificazione delle pastiglie i freni potrebbero cominciare a fischiare da un momento all’altro. Vediamo come succede e cosa si può fare per eliminare quel fastidioso suono.

L’usura può far fischiare i freni a disco

Come detto, i freni a disco funzionano con due pastiglie che stringono il rotore, generando frizione e frenando le ruote della bicicletta. Va da sé che frenata dopo frenata le pastiglie e/o il rotore si consumano. L’usura, cioè la riduzione dello spessore delle pastiglie e del rotore, non è normalmente la principale causa dei freni che fischiano, anzi spesso si sentono più che altro strani rumori metallici nel momento in cui si frena. Tuttavia non è da escludere a priori, ed è una cosa semplice da verificare: un occhio esperto riconosce delle pastiglie e dei rotori usurati al volo, di norma il ferodo delle pastiglie deve avere uno spessore di almeno 0,5 mm, e il rotore deve essere almeno di 1,5 mm. Se così non è bisogna sostituire il componente usurato e dovrebbero sparire fischi e rumori metallici vari.

Freni della mountain bike che fischiano perché sono sporchi

I freni della mountain bike possono fischiare perché sono sporchi. O per meglio dire contaminati. Cioè, non è che fischiano perché c’è del fango o della sabbia, quelli vanno via da soli e senza far fischiare i freni. I ferodi delle pastiglie sono fatti di un materiale poroso, che può essere di tipo organico, semimetallico o metallico, ma che di fatto potrebbe assorbire o impregnarsi di qualcosa di contaminante. Cosa? Per esempio dell’olio che trasuda da qualche parte dalla bici o trovato per strada, oppure dei solventi, sgrassatori o pulenti utilizzati per pulire la bici (qui, nel frattempo, i consigli su come lavarla correttamente), o ancora dei lubrificanti utilizzati per la trasmissione (qui i consigli su come pulire e lubrificare la trasmissione). Che fare in questo caso, cambiare le pastiglie? Prima si può tentare di pulire i ferodi (assicurandosi prima ancora di aver eliminato eventuali trasudamenti di olio e perdite varie). Il rotore si pulisce facilmente con un panno carta, utile anche per pulire all’interno delle pinze delle pastiglie. Più difficile pulire i ferodi: in questo caso bisogna smontare le pastiglie, pulire con un prodotto apposito che si chiama brake cleaner (ce ne sono di molte marche e di specifici per le MTB), carteggiare le pastiglie con carta vetrata grana 1000, pulir il tutto con panno carta e rimontare. Se i freni a disco continuano a fischiare non c’è altra soluzione che cambiare le pastiglie.

I freni a disco della MTB fischiano per la vetrificazione

L’ultima ipotesi è quella per cui i freni a disco della mountain bike fischiano a causa della vetrificazione. E questo è il problema maggiore per il quale l’unica soluzione è sostituire le pastiglie. Cos’è la vetrificazione? Come detto, le pastiglie sono porose e possono essere di 3 tipi di materiale (organico, semimetallico o metallico). La frenata avviene creando attrito tra le pastiglie e il rotore, e l’attrito genera calore. Il calore eccessivo, per esempio in frenate molto lunghe, modifica la superficie delle pastiglie, rendendole lucide e lisce al tatto. Se così è non ci sono alternative: l’unica soluzione è sostituire le pastiglie.

Foto di Markus Spiske da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità