Valchiavenna, la nuova mecca della bici

Le due ruote per raccontare un territorio splendido e far conoscere gli angoli inesplorati della valle. Sarà soprattutto all’insegna della bici e del grande sport l’estate 2015 della Valchiavenna, presentata ufficialmente nella Sala del Consiglio della Comunità Montana a Chiavenna.

Pubblicità

Punto di partenza per questa nuova sfida della Valchiavenna sarà la riapertura ufficiale del leggendario Tracciolino, il percorso per mountain bike che porta nel cuore della selvaggia Val Codera e che a luglio sarà preceduto da una serie di eventi – la Tracciolino Week – che accompagneranno appassionati e semplici turisti fino alla grande giornata dell’inaugurazione.

“La vera grande novità”, ha spiegato la Presidente della Comunità Montana, Cinzia Capelli, ”è la volontà di valorizzare al meglio i percorsi, le piste e tutto quello che è stato fatto in questi anni per gli appassionati delle due ruote. Vogliamo che la Valchiavenna diventi quanto prima la capitale del cicloturismo, dove appassionati italiani e stranieri, super esperti del downhill e semplici appassionati trovino l’ambiente e le strutture ideali per dar sfogo alla loro passione. Per questo abbiamo dato vita al progetto MADE’n’BIKE, che vuol essere il motore propulsore di questa strategia”.

Ma non solo, la valle e le sue cittadine saranno anche al centro di una serie di eventi sportivi lungo tutta l’estate, dal basket al volley alle attività all’aria aperta. 
“Un impegno significativo, in termini economici ma anche di passione“, prosegue la Presidente Capelli, “Questa estate il nostro territorio ospiterò camp estivi e ritiri precampionato di club prestigiosi come la Pallacanestro Varese, la Yamamay, il VeroVolley, in aggiunta ad eventi di altissimo livello come il quadrangolare di volley femminile alla vigilia del campionato, il Trofeo Marmitte dei Giganti o la Valchiavenna Skyrace”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità