Giacca da montagna Patagonia Ascensionist, la prova

giacca-da-montagna-patagonia-ascensionist-la-prova-sci-alpinismo

Se vai a camminare o a fare alpinismo e attività in montagna e sulla neve, la giacca da montagna Patagonia Ascensionist è il massimo, o quantomeno una delle migliori in assoluto. Ha caratteristiche tecniche di eccellenza, una leggerezza sorprendente, e si adatta a diversi tipi di attività al freddo.
L’abbiamo provata in diverse situazioni sulla neve, come trekking, sci di fondo e sci discesa e l’abbiamo trovata versatile, prottetiva, comoda.
Vediamo quali sono le caratteristiche tecniche e come è andata nella nostra prova

Pubblicità

Giacca da montagna Patagonia Ascensionist, caratteristiche

La giacca Ascensionist di Patagonia è un hard shell realizzata con tessuto a 3 strati in materiale leggero, impermeabile e ultra-traspirante. È in Gore Tex Active, con tecnologia Gore C-Knit che dà per morbidezza e comfort.
Il cappuccio è di tipo Optimal Visibility, regolabile in 2 punti, compatibile con il casco e dotato di visiera laminata, per offrire una visibilità ideale in condizioni di maltempo.
Sulla parte frontale si sono due tasche scaldamani a prova d’acqua con zip molto scorrevoli e veloci da aprire: sono posizionate in alto per non interferire con l’imbracatura o la cintura ventrale dello zaino. Sul petto c’è una tasca esterna rinforzata e chiusa da zip con trattamento DWR (idrorepellente a lunga durata). All’interno c’è anche una tasca interna portaoggetti elasticizzata.

giacca-da-montagna-patagonia-ascensionist-la-provaSotto le maniche troviamo inserti di ventilazione con zip bi-direzionali (sempre a prova d’acqua), per poter allungare le braccia senza che la giacca si sollevi.
I polsini hanno una chiusura a strappo in tessuto, per sigillare bene i polsi e estrarre facilmente i guanti e fare regolazioni dell’orlo con una mano sola.
Le cuciture sono essenziali e rinforzate con nastratura sottile (certificazione Fair Trade) per regalare un volume estremamente ridotto. C’è il riflettore RECCO integrato.

>> LEGGI ANCHE: Giacca impermeabile da trekking, 10 caratteristiche fondamentali

Prova: come si comporta la giacca Patagonia Ascensionist

Abbiamo provato la giacca Patagonia sulla neve, in occasioni diverse facendo discesa, sci di fondo e trekking con le ciaspole, in giornate dal meteo molto variabile.
Che dire, fa perfettamente il suo lavoro, mantenendoci totalmente asciutti anche sotto una nevicata. Con il sole, è bastato eliminare lo strato intermedio e sciare solo con un intimo termico: la giacca mantiene la temperatura sigillando bene il tronco e aprendo gli inserti di ventilazione abbiamo sciato senza sentire il fastidio del sudore (pur tenendo uno zaino sule spalle).
Con temperature più basse abbiamo indossato un pile e la situazione non è cambiata.
Complessivamente non possiamo che consigliarla a chi va in montagna a 360°, al di là di spedizioni alpinistiche in quota, situazione per cui è pensata la Ascensionist.

>> LEGGI ANCHE: Le migliori maglie termiche per correre con il freddo

Quanto costa la giacca Patagonia Ascensionist

Il suo tallone d’achille, se così si può dire, è il pezzo, ma la qualità si paga e questo è un capo fatto per durare nel tempo. Il prezzo ufficiale della Patagonia Ascensionist Jacket è di 450 euro, ma si può trovare su Amazon nello store di Patagonia a prezzi inferiori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità