I nuovi GPS portatili Garmin eTrex

GARMIN_eTrex_30x

Sono due i nuovi modelli di GPS portatili eTrex che Garmin lancia sul mercato a giugno 2015: il 20X e il 30X, entrambi destinati al grande pubblico degli escursionisti.

Pubblicità

I due nuovi eTrex hanno uno schermo da 2,2” antiriverbero, stanno nel palmo di una mano, funzionano con due batterie AA che in condizioni normali garantiscono 25 ore di autonomia e hanno preinstallata la cartografia europea Garmin TopoActive (Europa occidentale), con numerosi punti di interesse e percorsi completi con indicazioni anche per la navigazione in movimento.

Rispetto alla serie precedente lo spazio di memoria è stato aumentato a 8 GB per fare spazio a mappe aggiuntive – comprese le Topo Garmin, City Navigator con navigazione turn-by-turn e BirdsEye, l’archivio di immagini fotografiche satellitari ad alta risoluzione.

Il ricevitore GPS ad alta sensibilità HotFix permette la ricezione del segnale anche in zone con ricezione difficoltosa come il fitto di un bosco o una vallata profonda; gli eTrex supportano anche il segnale Glonass della rete satellitare russa.

GARMIN_eTrex_20x

Il modello 30x (foto in apertura) differisce dal 20x (foto qui sopra) per la presenza della bussola elettronica a 3 assi e dell’altimetro barometrico per altitudine e andamento della pressione atmosferica, e per la possibilità di condividere in modalità wireless posizione, tracce, percorsi e geocache con altri dispositivi compatibili; può ricevere dati da accessori opzionali (come il sensore di temperatura TempeTM, il foot pod, il sensore da applicare alle calzature per l’analisi della cadenza, la fascia cardio) e può funzionare da remote control per le action camera Garmin Virb/Elite e Virb X/XE (qui la nostra prova).

I nuovi Garmin eTrex 20x e 30x saranno disponibili a partire da giugno a un prezzo consigliato al pubblico di 199 euro (eTrex 20x) e 249 euro (eTrex 30x).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità