Toniche e flessibili con la Pole Dance all’aperto

Addominali scolpiti e gambe toniche (ma affusolate) sono la gioia di ogni sportiva. E non solo perché l’estetica vuole la sua parte. Quando alcuni muscoli sono ben allenati, soprattutto quelli che formano il cosiddetto “core” – sostanzialmente la parte centrale del corpo – migliorano anche le prestazioni sportive, comprese quelle outdoor. Per allenare questi muscoli senza ricorrere a noiose sedute di training, c’è una disciplina che sta prendendo sempre più piede anche in Italia: la Pole Dance. Da non confondere con la lap dance – dove ci si struscia sul grembo (lap) dell’uomo – la Pole Dance consiste in movimenti ginnici e allo stesso tempo sensuali di bacino, gambe e braccia intorno a un palo di ottone, da eseguire scalze o sui tacchi a spillo a seconda della disciplina scelta.



Forti e armoniche


Si inizia da semplici rotazioni, possibili grazie a particolari prese delle mani e delle gambe, per arrivare a vere e proprie acrobazie a testa in giù. Ma anche la movenza più banale non è mai da sottovalutare: i muscoli, anche quelli più profondi e che avevamo dimenticato di avere, intervengono per muovere e/o stabilizzare ogni posizione del corpo, che si rafforza e si armonizza lezione dopo lezione. Non solo. I benefici sono fisici ma anche psicologici: “Chi pratica Pole Dance scopre la propria capacità di seduzione, insita in ogni donna, e si sente subito più sicura di sé”, spiega Krystel Arbia, avvocato canadese che nel 2010 ha aperto in Italia il Milan Pole Dance Studio, con due sedi nel capoluogo lombardo che si affiancano a quelle di Montreal, Dubai e Singapore.

Per tutti i livelli


Ogni lezione dura 60 minuti – compreso riscaldamento e stretching finale – e ve ne sono per tutti i livelli. La trasformazione è assicurata: figura più sottile, muscoli più forti e flessibili, postura e atteggiamento da ballerina. Le lezioni di Pole Dance, grazie al mix di coreografie e acrobatica, hanno anche benefici cardiovascolari, mentre le classi di Pole Gym si concentrano su movimenti tecnici al palo che permettono di sviluppare la resistenza e il potenziamento muscolare.

©RIPRODUZIONE RISERVATA