Viaggio nei luoghi dove è stato girato il remake di Point Break

Caineville, Utah (USA)

La chiamano "Swingarm City", la città dei forcelloni, perché questa località statunitense è la mecca del motocross mondiale con miglia e miglia di terreno ondulato e polveroso. E non a caso Utah nel film percorre alcune delle tracce più estreme della zona.

Credits: FlickrCC Craig Mirkin

Alzi la mano chi, almeno una volta nella vita, non ha sognato di essere nei panni di Bodhi, Johnny Utah o Tyler (magari Angelo Pappas no, ecco)? Be’, nel remake in arrivo nelle sale italiane il 27 gennaio 2016 non ci sono né Keanu Reeves né il compianto Patrick Swayze, ma se c’è una cosa sulla quale il regista Ericson Core non ha lesinato sono le scene di adrenalina pura in paesaggi mozzafiato. Roba da rivaleggiare alla grande con l’originale del 1991.

Pubblicità

Insomma, se cercate un motivo per andare al cinema a vedere Point Break 2016 non è probabilmente né nella storia in sé né nel carisma degli attori protagonisti ma nel fatto che Ericson Core ha preso dei veri atleti estremi al posto di “semplici” stuntman di Hollywood e li ha trascinati in alcune delle location più da brividi dei 4 continenti a misurarsi contro la grandezza della natura.

Parliamo di nomi del calibro dei surfer Laird Hamilton e Laurie Towner, del BASE jumper con la wingsuit Jeb Corliss, degli skateboarder Xavier De Le Rue e Bob Burnquist e del climber Chris Sharma: il Gotha degli action sport mondiali. E parliamo anche del fatto tutte le scene di azione sono state girate senza effetti speciali o lavorazioni digitali.

Ecco allora, dalle Alpi alle cascate del Venezuela, i luoghi in cui è stato girato il remake di Point Break e che si possono anche visitare.

PS: A proposito di sognare di essere Johnny Utah: Luke Bracey, che lo interpreta avendo preso il posto di Keanu Reeves, non è un attore ma un surfista cresciuto in Australia proprio nel culto dell’agente FBI sulla tavola da surf.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità