Il primo Villaggio degli Alpinisti in Italia, in Val Venosta

Val Venosta - foto Sudtirolo

L’Italia ha il suo primo Villaggio degli Alpinisti. È la frazione di Malles, nella località montana di Mazia, in val Venosta, Trentino. Il 23 luglio, in occasione della festa tradizionale del paese si terrà la cerimonia di ‘inaugurazione’ del borgo. Un motivo in più per visitarlo.

Pubblicità

Che cos’è il Villaggio degli Alpinisti

Si tratta di un progetto promosso dal Club Alpino Austriaco (OAV) in collaborazione con la Convenzione delle Alpi, il Ministero dell’Ambiente austriaco e il Fondo per lo sviluppo regionale. È nato 10 anni fa per tutelare le zone alpine più frequentate dal rischi connessi al un turismo di massa invasivo. Lo scopo è quello di dare vita a una rete di 26 aree connesse fra loro, costituite da paesi e regioni diversi fra loro a cavallo dei paesi che sono toccati dalle Alpi. Grazie ai fondi e alla volontà politica, si possono così creare zone in cui preservare le realtà più autentiche del territorio e in cui veicolare flussi turistici dall’impronta sostenibile.

> Leggi anche: Alpe Cimbra, dove non ci si annoia mai

L’oasi di Mazia

Il progetto coinvolge Austria, Germania, Slovenia e Italia. E per la prima volta nel nostro paese viene certificato un Villaggio degli Alpini. Mazia è un piccolo insediamento a sud del Brennero, a oltre 1500 metri di altitudine nel centro delle Alpi Venoste, sotto la Cima Palla. Qui tutto è rimasto così com’era secoli fa, con le case in pietra, le malghe alpine, le tradizioni ancora vive e una comunità che coltiva usi e costumi del passato. I dintorni sono un’oasi che protegge piante rare e animali e le passeggiate qui offrono panorami pacificatori sulla Palla Bianca. Qui arrivano alpinisti ed escursionisti attratti dai sentieri degli antichi canali di irrigazione (i Waale), o dai percorsi che toccano i sette Laghi di Saldur.

> Leggi anche: Ecco perchè viaggiare genera felicità

Altri villaggi in arrivo

A Malles ci si immerge nella storia delle Alpi: ci sono siti religiosi tipici come la chiesa di San Florinus e la cappella di san Martino, ma anche i resti di Castel Mazia di Sotto. E ci si può divertire immaginandosi nei panni dei leggendari cavalieri predoni Matscher Raubritter, che popolavano proprio queste terre nel tardo Medioevo.
Dopo la celebrazione di Mazia, altre località entreranno nel programma dei Villaggi degli Alpinisti: Sachrang e Schleching, in Germania, e Jezersko, nelle Alpi di Kamnik e della Savinja, il primo della Slovenia.

> Leggi anche: Le cose da sapere per andare su una via ferrata

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità