Le piste in cui sciare fino a fine stagione

Valle d'Aosta - Cervinia e La Thuile

Se a La Thuile la chiusura del collegamento con la Francia è solitamente programmata per la metà di aprile e, in casi fortunati, anche oltre, a Cervinia si scia sempre ben oltre i primi di maggio. Anzi, quest'anno, anche per celebrare i 150 anni della prima salita del Cervino, gli impianti rimarranno aperti tutti i fine settimana di maggio sulla direttrice Cervinia - Platea Rosà, permettendo agli appassionati di sciare sulla parte alta della pista del Ventina con rientro a Cime Bianche Laghi, dai 3.500 el ghiacciaio fino a 2.812 della stazione di Cime Bianche. Del resto, il paese è già oltre i 2000 metri di quota e le piste da Plan Maison (2500 metri) al Plateau Rosa (3500) godono costantemente di un ottimo innevamento e chiudono progressivamente con il disgelo. Per non parlare di quello con le piste ancora più elevate di Zermatt e della Matterhorn Ski Area in Svizzera, il cui utilizzo prevede il costosissimo skipass internazionale. Non andiamo tanto lontani dalla verità affermando che questo sia il miglior posto in Europa per sciare a fine stagione.

cervinia
cortina
corvatsch
ischgl
livigno
presena
senales
prali
tignes
zermatt

[slideshow post_id=”26376″]

Ci sono posti come lo Stelvio che hanno talmente tanta neve che chiudono d’inverno e riaprono d’estate. Indipendentemente dalla quantità di neve caduta nei mesi freddi, da quanto caldo faccia a marzo e da come cada Pasqua, queste di seguito sono le località sciistiche alpine che chiudono più tardi in primavera e che permettono di sciare fino all’ultimo. In ordine sparso, ecco le più frequentate dagli ski-addicted italiani, regione per regione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA