Scialpinismo in Val di Ledro

Nonostante le pendenze dei versanti delle montagne, in Val di Ledro ci sono almeno un paio di tracce interessanti per gli amanti dello scialpinismo, come quella che conduce al passo di Trat e alla cresta del Dos dei Seaoi.

La partenza avviene dalla frazione di Lenzumo, nel comune di Concei: uscendo a destra dal paese si seguono le indicazioni Rifugio Nino Pernici e si sale fin dove la neve lo consente con l’auto e poi fino a raggiungere Malga Trat (m 1500). Da qui, tenendosi a destra rispetto alla malga, si sale verso la cresta del Dos dei Seaoi per poi proseguire verso Cima Carèt (m 1793), da cui si gode la vista del sottostante lago di Ledro e, nelle giornate limpide, dell’Adamello, del Brenta e del Baldo.

Compatibilmente con lo stato della neve, una volta scesi nella conca di Saval, si può affrontare la salita fino a Cima Parì (m 1990), da cui si può poi godere di una bellissima discesa fino alla Bocca di Saval e, lungo lo stesso tracciato dell’andata, raggiungere poi per una sosta il Rifugio Pernici, aperto dal 26 dicembre all’8 gennaio e durante i fine settimana di gennaio e febbraio.

Punto di partenza: Lenzumo (m 780)
Lunghezza: variabile, a seconda del punto dove la neve blocca la strada
Dislivello: m 870
Durata: 4 h
Difficoltà: media

©RIPRODUZIONE RISERVATA