Sciare all’alba? In Trentino si può…

Appena scesi dalla seggiovia, tutti abbandonano gli sci da qualche parte e corrono sul ciglio del pendio che guarda verso est. Credo bastino un paio di minuti per vedere il primo raggio di sole inaugurare la giornata.

Cosa faccio? Rimango a vedere l'alba o mi butto giù dalla Agnello ancora nella penombra? Non so decidermi, fino a quando mi spiegano che la seggiovia porta in quota coloro che si sono iscritti all'iniziativa Trentino Ski Sunrise  ma poi si ferma fino al normale orario di apertura. Non ho nemmeno il tempo di pensarci che il sole è già spuntato. Bisogna goderselo tutto e subito perché l'alba dura davvero pochi istanti. Basta un attimo perché la luce inondi di bianco tutto quello che c'è attorno.

Uno spettacolo che non lascia indifferenti nemmeno i cuori più duri e che inchioda sul posto anche gli sciatori più incalliti: c'è chi sospira, chi si bacia, chi contempla, chi applade, chi fa foto e le posta sui social... tutti insieme poi, come chiamati da una sirena, ci voltiamo e ci avviamo - goffi come degli orsi con gli scarponi da sci - verso il rifugio per la colazione: gli amici seduti attorno al tavolo si raccontano storie di sci e un buffet di dolci e salati lungo un chilometro offre qualunque ben di dio da innaffiare con caffè e cappuccini a litri. Fuori, la pista aspetta.

credit Enrico Maria Corno

Trentino Ski Sunrise Fiemme
Trentino Ski Sunrise Pampeago
2 Trentino Ski Sunrise Pampeago
4 Trentino Ski Sunrise

Non è un sogno, non è per atleti estremi, non costa più di 15 euro ma fa sentire ogni appassionato di sci e di montagna come un vero freerider in Alaska, regalando emozioni eccezionali, fuori dal comune. Sciare all’alba, sulle piste immacolate e appena levigate dai gatti, in Trentino si può. Eccome come e dove.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità