Svizzera low cost, dove sciare spendendo poco

corvatsch-sci

Sciare in Svizzera, nazione alpina per eccellenza, è un’esperienza unica: neve quasi sempre naturale, quote elevate e piste in campo aperto. Il problema di tutto ciò che si trova in Svizzera è il prezzo: il tenore di vita decisamente superiore e il cambio non più vantaggioso come un tempo rendono una vacanza nella Confederazione Elvetica quasi sempre proibitiva per chi vive nell’area Euro. Si possono però anche trovare località sciistiche low cost dove non spendere una fortuna e godere della neve migliore delle Alpi. E trovare iniziative interessanti, come quella della Aletsch Arena, che il sabato fa sciare gratis chi ha meno di 20 anni.

Pubblicità

Splugen, skipass giornaliero a 46,5 euro

Vicinissima all’Italia, appena oltre il tunnel di San Bernardino (dove una volta si trovava la piccola stazione sciistica omonima ora purtroppo in disuso), si trova un ampio parcheggio direttamente dove lasciare l’auto e si raggiunge la ski area di Splugen con una cabinovia a 8 posti dotata di stazione intermedia con il secondo tratto dell’impianto che serve alcune piste nere adatte a chi cerca emozioni forti.
In quota, a 2200 metri, due ski-lift e una seggiovia servono piste generalmente di media difficolta che corrono in campo aperto. A Splugen si trovano anche due tracciati per chi è alle prime armi e uno snowpark.
Lo skipass costa 51 franchi (46,5 euro) per gli adulti, la mezza giornata, che può bastare visto che la ski area non è particolarmente ampia, è venduto a 41 franchi (37,4 euro).
>> LEGGI ANCHE: Come vestirsi per andare a sciare

Grimentz-Zinal, 115 km di piste

Nella selvaggia Val d’Annivieres, una delle più autentiche del Canton Vallese (lo stesso dove si trovano località top come Zermatt, Verbier, Crans-Montana, Saas Fee… ), Grimentz e Zinal sono un ripiego di lusso per chi cerca piste eccellenti contornate da montagne di 4000 metri e, soprattutto, per chi ama la neve fresca.
Lo skipass giornaliero valido per le due località costa 62 franchi (65 euro). Grimentz e Zinal si sono unite solo recentemente con la realizzazione di una funivia, ora il carosello sciistico offre 115 chilometri di piste perfette anche in bassa stagione (si risparmiano 12 franchi al giorno).
Le piste fino a 3000 metri offrono infatti una sciabilità perfetta fino a primavera inoltrata e molto spesso già a novembre periodo in cui molte nazionali di sci, compresa quella italiana, si allenano a Zinal.
>> LEGGI ANCHE: 10 piste da sci a 2 ore da Milano

Airolo, prezzi dinamici

Probabilmente la più nota ski area del Canton Ticino. Airolo offre otto impianti di risalita: due funivie che tagliano di traverso la ski area e ne costituiscono la “colonna vertebrale” mentre altri sei impianti, una seggiovia e una manciata di ski-lift, servono 11 piste (30 km in totale) per sciatori veri.
I tracciati di Airolo sono infatti quasi tutti classificati come neri (7 piste) anche se non manca una pista facile per chi muove i primi passi sulla neve e lunghe e appaganti rosse.
Il prezzo dello skipass è dinamico, cioè cambia a seconda del giorno e dall’anticipo con cui lo si acquista online. Generalmente si pagano circa 40 franchi (65,5 euro) ma prenotandolo per tempo si arriva a spendere anche meno di 30 franchi in settimana.
>> LEGGI ANCHE: I migliori baby snow park d’Italia

Bosco Gurin, sciare con 41 euro

Chi cerca una sciata low cost in Svizzera può scegliere Bosco Gurin, in Vallemaggia, nel Canton Ticino. Il giornaliero costa 50 franchi, 45 per chi sceglie di iniziare a sciare dopo le 10 del mattino (rispettivamente 45,5 e 41 euro). La ski area è compatta: 2 seggiovie e quattro ski-lift ma le quote sono ottime, tra i 1400 e i 2400 metri, il che significa che, in condizioni di buon innevamento si ha disposizione un dislivello sciabile di 1000 metri.
A valle vi aspetta un tipico paesino con casette con i tetti di pietra. Poco per una vacanza ma un’ottima idea per una sciata nel weekend.
>> LEGGI ANCHE: Le migliori piste dove andare a sciare in treno

Corvatsch, sci anche di notte

Ok, non è economica, per niente. Anzi, la ski area d’alta quota si trova in Engadina, a due passi da St. Mortiz, una delle località più care del pianeta terra. Tuttavia ci sono occasioni, come nel caso delle sciate organizzate da Dovesciare, in cui si può togliersi lo sfizio di una sciata in una delle più note località delle alpi a prezzi stracciati. Con 55 euro potete partecipare alla celebre Snownight sulla pista da sci notturno più lunga delle Alpi, (trasporto in bus e cena in rifugio tutto incluso) con 62 sciare di giorno sull’intera ski area del Corvatsch con piste che superano i 3000 metri di quota (bus e skipass).
>> LEGGI ANCHE: Meglio comprare o noleggiare gli sci?

Se cerchi posti in Italia dove costa poco sciare, puoi leggere le nostre ricerche su:

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità