5 laghi vulcanici da visitare assolutamente

laghi vulcanici da visitare assolutamente Crater

Una volta erano vulcani (e forse, sotto sotto, lo sono ancora). Oggi invece sono laghi vulcanici: belli da togliere il fiato, difficili da raggiungere, talvolta anche pericolosi, spesso ricchi mistero e leggende. Sono i 5 laghi vulcanici da vedere prima o poi nella vita e li trovate nella nostra fotogallery (nel caso invece vi toccasse scappare da un vulcano in eruzione, qui trovate come fare).

Pubblicità

5 laghi vulcanici da visitare assolutamente

Lago Crater (Stati Uniti)
Il Parco nazionale del Crater Lake non è probabilmente tra i più noti degli Stati Uniti, ma se vi trovate sulla costa ovest vale la pena fare un salto in Oregon per ammirare il lago Crater, formatosi 7mila anni fa dopo il collasso del vulcano Mazama. Profondo circa 600 metri, è un bacino d’acqua dolce sciolta dalle nevi, cristallina e senza nessun segno di inquinamento, famosa per il periodico variare del colore da verde smeraldo a blu intenso.

Credits: FlickrCC Leonard Lin

Lago del Monte Katmai (Alaska)
Posto all’interno del Parco nazionale e riserva di Katmai nella gelida Alaska, questo lago di 4 chilometri di lunghezza e 3 di larghezza, con una profondità massima di 250 metri, si è formato nel non lontano (per gli eventi geologici) 1912 durante l’ultima eruzione del vulcano. Si hanno poche notizie circa la sua attività precedente: l’eruzione è considerata dagli studiosi una delle più grandi e potenti del ventesimo secolo, da cui si può dedurre il suo enorme potenziale distruttivo. Il vulcano è anche uno dei più elevati al mondo con i suoi 2047 metri sul livello del mare

Lago Katmai

Credits: Wikimedia Commons

Lago Toba (Indonesia)
Situato sull’isola di Sumatra in Indonesia, è una delle più grandi meraviglie naturali del mondo. Si è creato 75mila anni in seguito a una delle più catastrofiche eruzioni della storia, che ha lasciato un cratere di 100 chilometri di lunghezza per 30 di larghezza, con una profondità di 505 metri: in poche parole il lago vulcanico più grande del mondo.

Lago Toba

Credits: FlickrCC Holmes Nainggolan

Lago Nyos (Camerun)
Disposto su una superficie di quasi 2 chilometri e profondo oltre 200 metri, non molto distante dal confine con la Nigeria nella parte nord-ovest del Camerun, il lago vulcanico Nyos si trova nel cratere del vulcano quiescente Monte Oku. Attira molti turisti per la sua bellezza, ma è anche celebre per essere stato definito come il lago più pericoloso al mondo a causa della massiccia presenza di anidride carbonica, che nel 1986 provocò una tragedia di dimensioni apocalittiche uccidendo per asfissia 1700 persone e 3500 capi di bestiame che si trovavano a una distanza di 25 km. Ma non preoccupatevi: è visitabile senza rischi.

Lago Nyos

Credits: FlickrCC jbdodane

Lago Heaven (Cina e Corea del Nord)
Secondo la leggenda degli scritti cinesi il lago Heaven, situato al confine tra la Cina e la Corea del Nord, era considerato la casa del mostro Tian Chi, un drago dalla testa di bufalo (da cui il suo nome in cinese, appunto, Tiānchí). Posto a oltre 2mila metri di altitudine e con una superficie di 9,82 chilometri quadrati, il lago sprigiona la sua incredibile bellezza soprattutto nei mesi invernali quando viene totalmente ricoperto dal ghiaccio. Se poi credete al mostro di Lochness, qui pare ce ne sia uno simile, avvistato il 6 settembre 2007 da un funzionario della tv di Stato cinese.

Lago Heaven

Credits: FlickrCC Caitriana Nicholson

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità