12 laghi dove fare il bagno in Trentino

laghi dove fare il bagno in Trentino

Se stai cercando i laghi dove fare il bagno in Trentino mettiti comodo e armati di pazienza, perché nella sola provincia di Trento ci sono più di 300 laghi potenzialmente balneabili. Tantissimi vero? Sì, però non è strano: il Trentino è una regione di montagne, fiumi e ghiacciai e a ben vedere di specchi d’acqua dolce se ne contano oltre 500. Molti però si trovano in alta montagna, spesso oltre i 1500 metri di quota, e non tutti sono adatti per farci il bagno: perché le acque sono troppo fredde, perché la balneazione non è sicura per via delle correnti, oppure più semplicemente perché le acque sono protette. In ogni caso però in Trentino ci sono laghi per tutti i gusti: per chi cerca grandi specchi d’acqua per fare “vita da mare” e sport d’acqua – da quelli di tavola a quelli di remo e vela – ai piccoli laghetti alpini circondati da boschi e vette dove rilassarsi e rinfrescarsi dalla calura, magari approfittandone per un pic-nic. I primi, i grandi laghi come il Garda Trentino, quelli di Caldonazzo e Levico, o quello di Molveno si trovano “in pianura”, che poi non è proprio pianura ma sono ampie valli a quote modeste e tali da lasciare spazio a grandi spiagge (e spesso anche a vere e proprie urbanizzazioni vacanziere); gli altri si trovano in montagna se non in alta montagna e sono la quintessenza del tipico laghetto alpino, con le acque trasparenti, gli alberi accanto, le cime come sfondo, la pace e la natura. Elencare tutti i laghi dove fare il bagno in Trentino è pressoché impossibile (e toglierebbe anche un po’ il gusto della scoperta) ma almeno questi 12 sono da provare:

  • Lago di Garda
  • Lago di Caldonazzo
  • Lago di Levico
  • Lago di Molveno
  • Lago di Ledro
  • Lago d’Idro
  • Laghi di Lamar
  • Lago di Tenno
  • Lago di Lases
  • Lago di Lagolo
  • Lago delle Piazze
  • Lago di Serraia

I grandi laghi balneabili del Trentino

Cominciamo dai grandi laghi dove fare il bagno in Trentino, quelli dove fare le vacanze o il weekend come al mare, distesi al sole ad abbronzarsi tra un tuffo e l’altro oppure impegnati a fare windsurf, sup o kayak. Il primo, il più famoso, il più frequentato è per forza di cose il Lago di Garda. O meglio: l’Alto Garda Trentino, perché il lago più grande d’Italia ha una sponda lombarda, una veneta e una anche trentina, quella di Torbole, Arco e Riva del Garda per capirci. In poche parole: è il paradiso dell’outdoor, ci puoi fare escursioni a piedi e in bici, ci sono parchi avventura per i bambini, ma soprattutto ci si può fare il bagno come al mare in Romagna (nel senso che l’acqua è pulita, calda e il fondale scende piano piano) e tutti gli sport d’acqua, compresi kite (anzi, è il paradiso delle vele) e immersioni.
Simili, benché non con le stesse dimensioni, sono i laghi di Caldonazzo e Levico, che si trovano in Valsugana. Il lago di Caldonazzo è il più grande lago interamente trentino, ha 4 spiagge bandiere blu, è la sorgente del fiume Brenta (e la sua ciclabile che dalla Valsugana porta a Bassano è un must per i ciclisti) e soprattutto è l’unico lago in cui è consentito lo sci nautico. Il che non è una buona notizia se non ti piacciono i motori, tuttavia ciò non esclude di poter fare kayak, SUP, windsurf (quando verso sera sale il vento e le onde si increspano) oppure semplicemente vera vita di spiaggia. Non lontano c’è il Lago di Levico, che ha le acque tra le più calde d’Europa, quindi perfette per fare il bagno o vita da spiaggia con i bambini. Le coste sono punteggiate di boschi e la sensazione è quella di essere in un vero e proprio fiordo norvegese.
E poi, sempre parlando di grandi laghi in cui fare il bagno in Trentino, con acque calde e possibilità di fare sport, non si può non citare il Lago di Molveno, che è inserito nel Parco Naturale Adamello Brenta, è la base perfetta anche per escursioni nelle Dolomiti di Brenta o per raggiungere la Paganella per una giornata nel suo bike park. Detto ciò, quello che veramente conta è il fatto che lo scorso anno è stato nominato lago più bello e pulito d’Italia da Legambiente e Touring Club Italiano, il che lo rende perfetto per gli sport d’acqua e per le famiglie con bambini.

Laghi di montagna in Trentino dove fare il bagno

Anche se si cercano laghi di montagna in Trentino dove fare il bagno non c’è che l’imbarazzo della scelta. Il primo, il più famoso, è senza dubbio il Lago di Ledro: è famoso per le palafitte, ma soprattutto è un lago con acque pulite, di color turchese, normalmente abbastanza calde per farci il bagno, e per la presenza di ben 4 spiagge dove rilassarsi. Decisamente defilato, tanto da essere annoverato a pieno diritto un lago lombardo, c’è anche il Lago d’Idro, che è per la maggior parte in territorio bresciano ma nella parte di Bondone è invece trentino: qualità delle acque – è da tempo Bandiera Blu – e possibilità di fare sport – anche di vela, quando nel pomeriggio tira un vento costante – sono descritte in questo articolo.
Sempre in ambientazione di montagna, sotto al monte Paganella, ci sono i due laghi di Lamar, che un tempo erano uniti e oggi costituiscono due specchi d’acqua limpida circondati da boschi e rocce, perfetti non solo per escursioni a piedi e in bici ma anche per un bagno rinfrescante.

Laghi alpini dove fare il bagno in Trentino

Parlando dei laghetti alpini dove fare il bagno in Trentino bisogna necessariamente partire dal Lago di Tenno, considerato lo specchio d’acqua dolce più pulito d’Italia: fortuna vuole che si debba fare un po’ di strada a piedi per raggiungerlo, e che intorno non ci sia altro che vegetazione e natura, il che, grazie anche alle sue spiaggette, lo rende perfetto per il relax e la balneazione. Altro gioiellino da scoprire è il Lago di Lases, in Valle di Cembra, amatissimo dai bambini e ragazzi per le sue acque pulite e poco profondé e le sue fresche spiagge a prato. Altro specchio d’acqua solitario e immerso in una foresta è il Lago di Lagolo, che in inverno ghiaccia, permettendo il pattinaggio, ma in estate è perfettamente balneabile: l’acqua giunge da alcune sorgenti non lontano dalle rive, e quindi è pulitissima, intorno ci sono prati e conifere ed è davvero una ambientazione paradisiaca.
Infine meritano sicuramente una visita il Lago delle Piazze e il suo gemello Lago di di Serraia, entrambi con spiagge sicure, belle escursioni a piedi o in bici, la possibilità di praticare diversi sport d’acqua e ovviamente di prendere il sole e fare un tuffo rinfrescante.

Foto di David Mark da Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA