In mountain bike ad Arabba, nel cuore delle Dolomiti

Trail per famiglie, downhill adrenalinici, lunghi itinerari anche per e-bike: con la mountain bike ad Arabba si può scoprire il territorio tra i passi Pordoi e Campolongo

mountain bike ad arabba

Portare la mountain bike ad Arabba, nel cuore delle Dolomiti, o noleggiarla in loco, anche in versione e-bike, è la cosa migliore da fare questa estate per scoprire questo territorio, tra il Passo Pordoi e il Passo Campolongo, che vanta alcune delle strade che hanno fatto la storia del ciclismo e bellissimi itinerari da fare in bicicletta, anche a portata di famiglia.

Pubblicità

Il percorso per non perdere un centimetro di questi luoghi – Panoramic Tour
Per i turisti che durante la vacanza vogliono scoprire in lungo e in largo la località, utilizzando la MTB o una e-bike, la scelta ideale è il Panoramic Tour Arabba, un percorso che permette di coniugare un giro panoramico della zona, e delle visite storico – culturali, sfruttando gli impianti di risalita, quest’anno attivi fino al 26 settembre.
Partenza fissata dal centro del paese, si sale grazie alla telecabina DMC che giunge a Porta Vescovo per poi riscendere seguendo un tratto del Trail PortaVescovo Rosso, svoltando in direzione del Passo Pordoi. Da questo punto si può utilizzare la telecabina Fodom per raggiungere la cima del Passo e dirigersi verso l’Ossario, imponente costruzione ottagonale che ricorda quanto questi paesaggi siano stati luoghi di scontri durante la Guerra. Proseguendo, si dà il via a un magnifico sali-scendi nel quale gustarsi a pieno il Gruppo del Sella fino al Monte Burz. Il ritorno ad Arabba è adrenalinico, grazie alla divertente discesa Enduro che chiude il giro panoramico esattamente da dove si è partiti.

mountain bike ad arabba

Alla ricerca dell’adrenalina con il downhill
Nella zona Pordoi, anche gli animi più spericolati avranno pane per i loro denti. Tre percorsi di downhill, serviti dalla telecabina Fodom, fanno parte del Dolomiti Bike Galaxy di Dolomiti SuperSummer.
Lezuo: 2,9 chilometri di lunghezza, per un single track piuttosto facile, interamente lavorato sui prati del Passo Pordoi. In 263 metri di dislivello in negativo, il biker potrà godere di un tracciato molto panoramico sul Sella, con paraboliche, cambi di pendenza continui e passerelle in legno.
The Col: con 800 metri di lunghezza, questo tracciato che parte dal Passo Pordoi è adatto anche a chi vuole cimentarsi nelle prime discese in downhill. Il percorso è facile, e prevede 100 metri di dislivello in negativo, veloce e divertente con paraboliche, panettoni e passerelle.
La continuazione di questo percorso è All Fever, 2 chilometri totali in stile enduro che portano fino alla partenza della telecabina Fodom in località Pont de Vauz; il dislivello negativo è di 240 metri.

mountain bike ad arabba

Bike events
Oltre alle escursioni personali, diversi eventi ciclistici, che coinvolgono l’abitato di Arabba, permettono di percorrere le strade della leggenda in totale sicurezza, grazie al blocco del traffico.
Il 19 giugno è previsto il Dolomites Bike Day, manifestazione non competitiva organizzata in collaborazione con il consorzio turistico Alta Badia, che unisce tre Passi, due province e tre valli ladine in un unico evento a pedali. In un percorso di 51 chilometri immerso nella natura, si attraverseranno i valichi di Campolongo, Falzarego e Valparola, con un dislivello complessivo di 1.290 metri, che si snoda per le strade più panoramiche e rinomate delle Dolomiti, per l’occasione chiuse al traffico dalle 8.30 alle 14.30.

La domenica successiva, il 27 giugno, la stessa formula, con chiusura al traffico motorizzato dalle 8.30 alle 15.30, verrà ricalcata dal tradizionale Sellaronda Bike Day, una grande festa della bici sulle strade di una “classica” per i ciclisti, il “Giro dei Quattro Passi”: Campolongo, Gardena, Sella e Pordoi. L’ingresso nel percorso è libero, ma Arabba rappresenta il luogo di partenza (e di arrivo) migliore: il Campolongo, infatti, è ideale come prima salita di giornata, ma soprattutto, è prudente prevedere il Passo Pordoi come ultima discesa. Gli appassionati non potranno che rallegrarsi nel vedere questo evento farsi doppio. Ritorna infatti il 18 settembre, l’edizione autunnale del Sellaronda Bike Day, che darà modo anche ai fan delle vacanze di fine estate di godersi l’iniziativa.

Transita da Arabba anche quella che è da molti riconosciuta come la granfondo più famosa al mondo, la Maratona dles Dolomites che quest’anno si svolgerà il 4 luglio.

Arabba, in lingua ladina “Reba”, si trova nel cuore delle Dolomiti UNESCO a 1600 metri di altezza, nella valle di Fodom, circondata dall’imponente Gruppo del Sella, ai piedi del Passo Pordoi e del Passo Campolongo e verso sud dell’imponente Marmolada.
D’estate la località diventa meta di lunghe escursioni: dalle passeggiate nel verde di prati e boschi alle vie ferrate, fino all’arrampicata su roccia. Per gli amanti dei pedali c’è la possibilità di mettersi alla prova sia su strada che in mountain bike. Ma “Reba” non è solo vacanze attive, è il luogo ideale dove trascorrere le vacanze per tutti. Chi non è appassionato di sport può immergersi nel verde della natura e visitare i luoghi storici dell’area, come il Castello di Andraz, il vecchio mulino, il Museo della Gente Ladina, il “Col di Lana” o le rovine del “Forte la Corte”. D’inverno Arabba è inclusa nel comprensorio sciistico del Dolomiti SuperSki, e punto ideale per iniziare lo ski tour del Sellaronda e il Giro della Grande Guerra. Vanta moderni impianti di collegamento oltre a strutture ricettive di prim’ordine per soddisfare ogni tipo di esigenza. Molteplici le attività invernali come le adrenaliniche discese fuoripista, lo scialpinismo, l’arrampicata sulle cascate di ghiaccio e le corse in motoslitte, ma sono imperdibili anche le escursioni con le racchette da neve oltre al pattinaggio su ghiaccio e altro ancora. Numerosi i locali tipici dove farsi coccolare dal profumo dei dolci e dalle specialità gastronomiche della cucina ladina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità