Cos’è la MTB Cross-Country

Cos'è la mountain bike cross-country

Si scrive spesso XC, si legge comunque Cross Country ed è la disciplina della MTB competitivamente più popolare visto che è l’unica compresa nel programma delle Olimpiadi. Dal punto di vista delle competizioni la MTB Cross-Country è una gara tra corridori che si tiene in un circuito artificiale ad anello appositamente tracciato, di una lunghezza variabile tra i 4 e i 10 km, con sicuramente passaggi tecnici ma soprattutto la necessità di pedalare a tutta, quindi andando forte dall’inizio alla fine della gara.

> Leggi anche: Come sono fatte le scarpe per la MTB

Come è fatta la bicicletta MTB da Cross-Country

Sono bici da competizione, con una posizione in sella quasi simile a quella dei ciclisti da strada, sicuramente non comode per chi usa la MTB per qualche escursione nella natura o anche per cicloturismo. Ormai sono tutte in carbonio, visto che è più leggero e quindi permette di ridurre la fatica aumentando la velocità, normalmente front anche se si comincia a vederne qualche modello full, per lo più con gomme da 29″ benché qualcuno gareggi anche con quelle da 27.5″, ovviamente con freni a disco idraulici per massimizzare la capacità frenante e normalmente cambi con doppia corona e 10 pignoni.

> Leggi anche: Bici in carbonio: vantaggi e differenze rispetto all’alluminio

Le Cross-Country Marathon

Le Cross-Country Marathon, o XCM, stanno all’XC come le Granfondo stanno alle gare di ciclismo su strada: sono competizioni su circuiti sterrati di distanza minima di 60km e fino a 120km, con dislivelli importanti e durata, in termini di ore, altrettanto impegnative. In un nome: La Dolomiti Hero (già Sellaronda Hero). Le bici da XCM stanno a quelle da XC come le bici da Granfondo stanno a quella di Nibali con alcune differenze: sicuramente geometrie meno impegnative, per lo più full ma anche front in base alle preferenze individuali e con grande libertà sulla scelta del diametro delle ruote in cui compaiono i 26″, i 27.5″ e i 29″.

> Leggi anche: MTB Front o Full: quale scegliere?

Credits photo:  AfdW

©RIPRODUZIONE RISERVATA