Ecco perché se stai all’aria aperta vivi più felice e fai più sesso

sunset

La vita all’aria aperta è un ‘must’ che noi non possiamo che condividere al 100%. E’ provato come spazi aperti e natura portino grandi benefici alla nostra salute. Aria aperta significa luce e la luce solare può essere considerata come un ‘nutrimento’ imprescindibile per il buon  funzionamento del nostro sistema immunitario e delle difese organiche.  Tra i molti benefici del sole anche quello scoperto da alcuni ricercatori austriaci che hanno evidenziato come la luce solare possa migliorare la libido maschile dato che i livelli di testosterone negli uomini migliorano con la vitamina D che viene prodotta ricevendo la luce del sole.

>>Leggi anche: Il sesso prima dello sport fa male?

sole_2

Il sole rende meno apatici

Rimanere il più possibile fuori dalle nostre quattro mura e sbarazzarsi degli occhiali da sole quando la luce non è troppo intensa per ricevere più raggi solari possibili, aiuta a sollevare l’umore, allontana la tristezza e l’apatia, fino a migliorare anche alcune malattie della pelle.

Prendere il sole facilita la sintesi della vitamina D che aiuta il nostro organismo ad assorbire meglio il calcio derivante dal cibo che mangiamo, aiutando a fissare questo minerale nelle nostre ossa. L’importante è ovviamente evitare di esporsi al sole in maniera eccessiva e nelle ore di irradiazione più intensa. E’ vero che l’apporto di vitamina  è possibile anche mangiando determinati elementi come il pesce grasso (salmone, sardine, tonno) o prodotti caseari (latte, yogurt) e cereali arricchiti di vitamina D, ma la produzione migliore anche per quantità avviene con la diretta esposizione al sole.

>>Leggi anche: L’attività fisica all’aria aperta è un aiuto contro la depressione

Il sole come afrodisiaco

Una ricerca effettuata da esperti dell’Università Medica di Graz, in Austria, su un campione di 2.299 uomini ha evidenziato come coloro che avevano una sufficiente quantità di vitamina D nel loro organismo presentavano un livello maggiore di testosterone, l’ormone sessuale maschile. Il testosterone, prodotto nei testicoli dell’uomo, e che anche l’organismo femminile produce ma in maniera minore, interviene, tra le varie funzioni, nella produzione di spematozoi e nei livelli di desiderio sessuale.


>>Leggi anche: Sport e sesso: ecco perchè troppa attività fisica abbassa il desiderio maschile

sole_3
L’estate è la stagione più “allegra”

I ricercatori austriaci hanno anche verificato come i livelli di vitamina D e testosterone nel sangue subiscano una decisa diminuzione nei mesi invernali, mentre aumentano significativamente nella stagione estiva.  I livelli ridotti di ormone maschile, che serve ad altre funzioni chiave, sia negli uomini che nelle donne come mantenere la forza muscolare e la densità ossea, possono produrre un impatto nella libido maschile, oltre a ridurre i livelli di energia.

Gli scienziati hanno scoperto che gli uomini con almeno 30 nanogrammi di vitamina D per ogni millilitro di sangue presentano una maggiore quantità di testosterone circolante rispetto a quelli con livelli più bassi della medesima vitamina.


>>Leggi anche: Dalla A alla K: cosa sono e a cosa servono le vitamine

Il sole ‘amico’ sotto le lenzuola, ma nemico della pelle

Chimicamente è già possibile aumentare il livello del testosterone maschile, ma questi studi evidenziano come un maschio sano che viva all’aria aperta e con una buona esposizione ai raggi solari possa sensibilmente migliorare il proprio desiderio sessuale rimanendo il più possibile al sole nel corso dell’anno.

I dermatologi però avvertono che se è vero che i raggi solari portino dei benefici a livello di libido, ma anche a livello di umore e stato d’animo,  bisogna cercare di mantenere il giusto equilibrio nella produzione naturale di vitamina D perché una eccessiva esposizione al sole genera problemi non banali come il cancro della pelle.

 

[photo credits: pixabay.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *